6 Nazioni - Videointervista a Silvia Gaudino, leader della nazionale femminile di rugby. Perché la palla ovale non è uno sport solo per sporchi, brutti e cattivi

Appuntamento al campo del Rugby Monza. Le ragazze si stanno allenando, maul e touche all'ordine del giorno. Seguo un po' l'allenamento e scopro subito che c'è una ragazza che si muove da leader, che mostra la sicurezza di una veterana. E' Silvia Gaudino, ventisei anni, numero 8 del Monza e della Nazionale Italiana Femminile. Qui sopra potete vedere l'intervista che ha rilasciato a Rugby 1823, mentre sotto trovate le foto tratte del calendario 2008 del Rugby Monza.

rugbymonza00.jpg

Spesso bistrattato, sicuramente ignorato dai più, il rugby al femminile fa spesso storcere il naso a chi non lo conosce. Come possono delle ragazze decidere di prendere botte e sudare nel fango? E poi, sicuramente saranno dei maschiacci brutti. Le immagini proposte qui dimostrano che sono fate e non orchi. Come ha detto Silvia nell'intervista, nel campo sono dei maschiacci, ma fuori possono avere un sex appeal come poche. Non sono Carla Bruni? Pazienza, noi siamo ben felici di accontentarci di Silvia, Lara, Greta e le altre ragazze del Rugby Monza.

rugbymonza01.jpg

Silvia e le sue compagne azzurre si stanno preparando per i turni futuri del 6 Nazioni. Il prossimo appuntamento è domenica 24 febbraio, ore 14.00, a Cardiff contro il Galles. Poi si va in Francia, a Lione, dove l'8 marzo, proprio per la festa della donna, sfideranno le forti padrone di casa. Finale, poi, a Mira (Venezia), il 16 marzo con la Scozia. Tre incontri sicuramente non facili, soprattutto quello di Lione, ma che le azzurre affronteranno come sempre con grinta e con la voglia di divertirsi e divertire.

rugbymonza02.jpg

Insomma, anche se non si sono ancora guadagnate le dirette tv, anche se non finiscono sulle copertine delle riviste patinate, le ragazze del rugby non hanno nulla da invidiare ai colleghi maschi. E dopo i primi due turni del 6 Nazioni, dove nonostante le sconfitte hanno dimostrato un'importante crescita nel gioco, ora si possono togliere qualche soddisfazione. Magari già a Cardiff, tra poco più di una settimana.

  • shares
  • Mail