Rugby e cronaca: rissa al pub, nei guai padre e figlio Ackermann

Il tecnico del Gloucester e suo figlio, flanker della stessa squadra, sono indagati dalla polizia inglese.

GLOUCESTER, ENGLAND - DECEMBER 02:  Ruan Ackermann of Gloucester during the Aviva Premiership match between Gloucester Rugby and London Irish at Kingsholm Stadium on December 2, 2017 in Gloucester, England.  (Photo by Christopher Lee/Getty Images)

Una rissa in un night club di Gloucester nella serata dopo la sfida di Challenge Cup tra Gloucester e Zebre sabato scorso. Un uomo che viene colpito violentemente al volto, subendo alcune ferite. E sui social network l'accusa dei parenti della vittima che puntano il dito contro Johan e Ruan Ackermann. Cioè l'allenatore e il flanker del Gloucester, che sono anche padre e figlio.

Secondo quanto racconta il Daily Mail, i due Ackermann sarebbero rimasti coinvolti nella rissa al pub nella nottata tra sabato e domenica, dove erano andati a festeggiare la netta vittoria dei Cherry and Whites contro le Zebre. Notizia confermata, in parte, dalla polizia di Gloucester che ha diffuso un comunicato in cui si parla di un'indagine in corso riguardo una rissa nel 21 Club in Regent Street di Cheltenham attorno all'1.30 di notte.

La polizia, intervenuta, ha potuto solo constatare i fatti, visto che tutti i protagonisti se ne erano già andati e ora sta analizzando le immagini delle telecamere a circuito chiuso. La polizia, però, non cita i due Ackermann, anche se lo stesso club ha ammesso di sapere delle accuse, anche se al momento non rilascia ulteriori dichiarazioni.

Vota l'articolo:
4.00 su 5.00 basato su 24 voti.  

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • +1
  • Mail