Rugby e Cronaca: Tragedia per l'ex azzurro Benatti, uccisi i suoi due bimbi

A Mantova la moglie dell'ex giocatore di Viadana ha ucciso i figli di 2 e 5 anni.

VIADANA, ITALY - MARCH 24:  Andrea Benatti of Aironi looks on during an Aironi Rugby training session on March 24, 2011 in Viadana, Italy.  (Photo by Dino Panato/Getty Images for Aironi)

Una tragedia assurda e tremenda ha travolto Andrea Benatti, ex giocatore del Viadana e con cinque caps con l'Italia. Antonella Barbieri, sua moglie, ha ucciso a coltellate il figlio di 5 anni e ha soffocato la figlia di 2 nella casa di Suzzara (Mantova) dove abitava. La donna, originaria di Carpi (Modena), ha poi tentato di togliersi la vita ed è stata soccorsa e trasportata in ospedale all'ospedale Santa Maria Nuova di Reggio Emilia, dove è ricoverata.

La donna e il figlio di 5 anni sono stati trovati in auto, con il bimbo con la gola tagliata, mentre la donna si era ferita gravemente all'addome. La polizia è, così, andata a casa di Benatti insieme all'ex rugbista nella speranza che la donna avesse lasciato la figlia viva a casa. Ma la piccola Kim era a casa, ma uccisa soffocata dalla madre, che poi ha preso il figlio e l'ha portato a morire in un’area golenale vicina a Luzzara.

Andrea Benatti, 39 anni, si era ritirato nel 2011 per problemi a una retina dopo aver vinto lo scudetto con Viadana nel 2002 e aver conquistato 5 caps in azzurro tra il 2001 e il 2005. Nato e cresciuto a Viadana, la carriera rugbistica di Benatti è legata al club della sua città nel quale iniziò la pratica e con il quale esordì nel professionismo. Con il club lombardo Benatti si è laureato una volta campione d'Italia e ha vinto due Coppe Italia e una Supercoppa.

Convocato per la prima volta in Nazionale dall'allora C.T. Brad Johnstone, vestì per la prima volta la maglia azzurra nel corso del tour di fine anno 2001, esordendo contro Fiji e poi disputando altri due test match contro Samoa e Sudafrica. Disputò poi un altro incontro nel corso del Sei Nazioni 2002 contro il Galles; il suo 5° incontro in Nazionale fu sotto la gestione Kirwan, nel corso della Coppa del Mondo di rugby 2003 in Australia, contro la Nuova Zelanda.

Nel 2010, con la nascita degli Aironi, Benatti entrò a far parte di tale nuova squadra, ma fu costretto ad annunciare il suo ritiro dalle competizioni un anno più tardi, nel settembre 2011: a causa di un problema alla retina, infatti, per il quale non era sicuro di poter ristabilirsi completamente in ottica agonistica. Ora lavorava nell'officina di famiglia e viveva con la moglie e i due figlioletti. Fino alla tremenda tragedia di ieri.

Vota l'articolo:
4.00 su 5.00 basato su 890 voti.  

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • +1
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE SPORT DI BLOGO