Test Match: il Galles regge un'ora, poi gli All Blacks colpiscono

Si è conclusa a Cardiff la sfida tra i britannici e i campioni del mondo neozelandesi.

CARDIFF, WALES - NOVEMBER 25:  Waisake Naholo of New Zealand offloads as Leigh Halfpenny of Wales holds on in the tackle during the International match between Wales and New Zealand at Principality Stadium on November 25, 2017 in Cardiff, Wales.  (Photo by Michael Steele/Getty Images)

Un'ora aggrappati alle maglie tuttenere, un'ora a sognare il colpaccio. Poi, però, gli All Blacks colpiscono due volte e mettono a posto tutto e conquistano una nuova vittoria nel tour autunnale in Europa. Si parte con il piazzato di Leigh Halfpenny al 9', cui risponde Waisake Naholo con due mete, al 14' e al 38'. Prima dell'intervallo, però, ecco che riapre i giochi Scott Williams allo scadere con la meta che manda le due squadre negli spogliatoi sul 12-11 per la Nuova Zelanda.

Prova a resiste il Galles di Warren Gatland al potere dei campioni del mondo, il match vede i padroni di casa sprecare molto, troppo, quando gli All Blacks concedono campo e palla ai britannici. Così, dopo le occasioni perse per il Galles la Nuova Zelanda colpisce. Reiko Ioane impegna la difesa gallese ed è Anton Lienert-Brown a infilarsi oltre la linea di meta al 57'. E cinque minuti dopo, al 62', è proprio Reiko Ioane a chiudere i giochi con un intercetto che porta l'ala in meta per il 26-11. Al 68' cartellino giallo per Sam Whitelock e subito dopo il Galles accorcia con la meta di Gareth Davies che porta i padroni di casa a -8. Ma non basta, perché al 74' è di nuovo Rieko Ioane a colpire e si chiude con gli All Blacks che vincono 33-18.

ITALIAN PLAYER OF THE YEAR: Se usate uno smartphone cliccate QUI per votare.

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • +1
  • Mail