Test Match: Italia, con le Fiji per tornare a vincere

Oggi alle 15, con diretta su DMAX, esordio per gli azzurri a Catania nei test match autunnali.

Fiji's and Italy's players take part in a scrum during their international rugby test match in Suva on June 17, 2017. Fiji conjured a dramatic drop goal after the full-time siren to defeat Italy 22-19 in a one-off Test in Suva on June 17, extending the Azzurri's losing streak to eight games. / AFP PHOTO / Ivamere ROKOVESA        (Photo credit should read IVAMERE ROKOVESA/AFP/Getty Images)

Tornare a vincere a un anno di distanza dal successo di Firenze contro il Sud Africa. Tornare a vincere per confermare la crescita vista nella gestione O'Shea, cui manca però da troppo la gioia del successo. Tornare a vincere con la cabala dalla propria, visto che con le Fiji tranne la sfida de L'Aquila nel 1999 l'Italia ha sempre vinto in casa, nonostante il record è di 6 vittorie per i pacifici e 5 successi per gli azzurri.

Italia che si presenta a Catania con una squadra giovanissima, con ben 13 giocatori sui 23 convocati che hanno meno di 10 caps, e un’età media di 26 anni. O'Shea che ha scelto di puntare sul pack della Benetton Treviso (6 titolari) e sulla trequarti delle Zebre (5 titolari), con due soli giocatori (Parisse e Sarto) che giocano all'estero. Insomma, puntare sulla continuità e il feeling creato in questi mesi in Pro 14, dove proprio la mischia biancoverde e la linea arretrata dei bianconeri si sono messe in luce.

Contro, però, ci sono delle Fiji agguerrite, che hanno scelto una squadra di grande qualità. Fiji pericolosissime palla in mano, soprattutto con i potenti e veloci trequarti, ma che potrebbero soffrire soprattutto nelle fasi statiche, con il pack italiano che appare decisamente superiore. Inoltre, storicamente i pacifici soffrono nel match d'esordio a novembre per il poco amalgama del gruppo, punto invece di forza come detto degli azzurri. Importante, dunque, non dare palle giocabili ai Tuisova e ai Nagusa, bloccare l'inventiva di Volavola ed evitare il più possibile le situazioni di gioco rotto, dove i figiani possono fare veramente male.

Partita, dunque, da non sottovalutare, ma sicuramente il match che, sulla carta, l'Italia deve vincere se vuole portare a casa un risultato positivo a novembre (Argentina e Sud Africa sono ostacoli più ostici) e soprattutto deve vincere per dare sicurezza al gruppo e cavalcare l'entusiasmo a Firenze e Padova. Pronostico secco: Italia di +10.

ITALIA - FIJI
Sabato 11 novembre, ore 9.00 - Stadio Massimino, Catania
Italia: 15 Jayden Hayward, 14 Leonardo Sarto, 13 Tommaso Boni, 12 Tommaso Castello, 11 Mattia Bellini, 10 Carlo Canna, 9 Marcello Violi, 8 Sergio Parisse, 7 Abraham Steyn, 6 Francesco Minto, 5 Dean Budd, 4 Marco Fuser, 3 Simone Ferrari, 2 Luca Bigi, 1 Andrea Lovotti
In panchina: 16 Leonardo Ghiraldini, 17 Federico Zani, 18 Dario Chistolini, 19 Marco Lazzaroni, 20 Giovanni Licata, 21 Edoardo Gori, 22 Ian McKinley, 23 Matteo Minozzi
Fiji: 15 Kini Murimurivalu, 14 Josua Tuisova, 13 Asaeli Tikoirotuma, 12 Jale Vatubua, 11 Timoci Nagusa, 10 Ben Volavola, 9 Frank Lomani, 8 Nemani Nagusa, 7 Akapusi Qera, 6 Semi Kunatani, 5 Leone Nakarawa, 4 Apisalome Ratuniyarawa, 3 Manasa Saulo, 2 Tuapati Talemaitoga, 1 Campese Ma'afu
In panchina: 16 Sunia Koto, 17 Peni Ravai, 18 Ropate Rinakama, 19 Sikeli Nabou, 20 Mosese Voka, 21 Henry Seniloli, 22 Levani Botia, 23 Vereniki Goneva
Arbitro: John Lacey

Vota l'articolo:
4.00 su 5.00 basato su 35 voti.  

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • +1
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE SPORT DI BLOGO