Mitre 10 Cup: Canterbury campione, Wellington promossa

Si è concluso ieri il campionato delle province neozelandesi di rugby. Ecco come sono andate le finali.

CHRISTCHURCH, NEW ZEALAND - OCTOBER 28: George Bridge of Canterbury is tackled during the Mitre 10 Cup Premiership Final match between Canterbury and Tasman at AMI Stadium on October 28, 2017 in Christchurch, New Zealand.  (Photo by Kai Schwoerer/Getty Images)

Sono i ragazzi di Canterbury i campioni della Mitre 10 Cup, il campionato provinciale neozelandese di rugby, per la terza volta consecutiva (e nona in 10 edizioni) e per la seconda contro Tasman. Come da pronostico, infatti, il XV di Christchurch non ha dato scampo a Tasman, imponendosi per 35-13. E pensare che la prima fiammata è dei giocatori di Nelson, in meta dopo 8' con Levi Aumua e allunga al 15' dalla piazzola. Ma dopo questa sbandata Canterbury prende in mano le redini del match, al 20' e al 25' va in meta due volte con Richie Mo'unga per il sorpasso e dopo il controsorpasso al piede di Mitch Hunt al 33' chiude il primo tempo con la terza meta, quella di Tim Bateman per il 19-13. E Tasman chiude qui. Nella ripresa, infatti, Canterbury domina, allunga tre volte dalla piazzola prima che Jack Stratton segni la quarta meta al 75' per chiudere il discorso.

Nella sfida promozione, invece, è Wellington a imporsi su Bay of Plenty in un match ricchissimo di punti e mete e che ha bisogno dei tempi supplementari per decidersi. Match che si chiude 59-45 dopo che i primi 80' si erano chiusi sul 40-40. Nei tempi regolari per Wellington mete di Thomas Umaga-Jensen(14'), Sam Lousi(33'), Tolu Fahamokioa(36', 58'), Brad Shields(41') e Alex Fidow(73'), cui risponde Bay of Plenty con Luke Campbell(4'), Joe Webber(23', 52'), Tyler Ardron(49'), Jesse Parete(61') e Terrence Hepetema(78'). Ma nei supplementari Wellington cambia marcia e non c'è scampo per BOP con le mete di Wes Goosen(85'), Sitiveni Paongo(87') e Julian Savea(93'), cui risponde solo Mitch Karpik(101').

Vota l'articolo:
4.00 su 5.00 basato su 1 voto.  

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • +1
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE SPORT DI BLOGO