Italrugby: in cinque lavorano a parte

E' iniziato ieri il raduno azzurro in vista dei test match di novembre. Preoccupano le condizioni di cinque ragazzi.

Credit Agricole Cariparma Test Match 2017, Parma, Cittadella del Rugby, 23/10/2017, Primo allenamento Italia.Foto: Roberto Bregani/Fotosportit

Meno di venti giorni al debutto stagionale della Nazionale Italiana Rugby, che esordirà il prossimo 11 novembre allo Stadio “Angelo Massimino” di Catania contro le Fiji nel primo dei tre Crédit Agricole Cariparma Test Match 2017. Da domenica sera in raduno a Parma per il primo dei due mini-ritiri che precedono il trittico autunnale – dopo la sfida al XV isolano l’Italia sarà a Firenze contro l’Argentina il 18.11 e a Padova contro il Sudafrica il 25.11 – gli Azzurri hanno iniziato ieri mattina a preparare la gara contro Fiji.

Lavoro differenziato per reparti in mattinata ed una seduta collettiva nel pomeriggio sul campo del “Lanfranchi” hanno caratterizzato la prima giornata di lavoro per gli uomini del CT Conor O’Shea, che ha potuto contare sulla piena disponibilità di ventinove dei trentaquattro convocati, con i due Leoni Ferrari ed Esposito, capitan Parisse e le Zebre Lovotti e Biagi che hanno lavorato a parte. Le condizioni di Biagi, che ha riportato la frattura del quinto dito della mano sinistra nella gara di Challenge Cup contro il Pau di sabato, saranno valutate approfonditamente nelle prossime ore.

Oggi, dopo una nuova giornata caratterizzata da doppia seduta di allenamento, l’Italia sarà ospite a Bologna del quartier generale di Macron, da luglio nuovo sponsor tecnico della Federazione, mentre mercoledì alle 13.30 a Milano, presso la sede di Crédit Agricole Cariparma nel capoluogo lombardo, il CT O’Shea e il capitano Parisse insieme al Presidente federale Gavazzi presenteranno ufficialmente alla stampa i tre test autunnali.

Vota l'articolo:
4.00 su 5.00 basato su 53 voti.  
  • shares
  • +1
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE SPORT DI BLOGO