Galles: Rhys Webb, il Tolone gli costa la nazionale

Warren Gatland ha annunciato che il mediano, che l’anno prossimo andrà in Francia, non verrà convocato.

SWANSEA, WALES - OCTOBER 15:  Ospreys player Rhys Webb makes a break during the European Rugby Champions Cup match between Ospreys and ASM Clermont Auvergne at Liberty Stadium on October 15, 2017 in Swansea, Wales.  (Photo by Stu Forster/Getty Images)

Cambiano le regole gallesi per la selezione dei giocatori all'estero e sotto la scure di Warren Gatland finisce Rhys Webb. Aumentano i caps necessari per venir convocati anche se non si gioca in Galles e diventano 60, ben più delle sole 28 presenze accumulate dal numero 9 in procinto la prossima stagione di passare al Tolone, per cui ha firmato un contratto di tre anni.

Gatland, però, ha spiegato che la nuove regola non coinvolge chi già gioca all'estero - come Liam Williams - mentre dovrebbe rientrare nei piani del tecnico neozelandese Dan Biggar. L'apertura che l'anno prossimo giocherà a Northampton, infatti, al momento ha 'solo' 56 caps con il Galles, ma se da qui a fine stagione collezionerà altre quattro presenze sarà convocabile anche l'anno prossimo.

Un annuncio che ha sorpreso Webb. "Sono molto deluso della notizia, perché amo giocare per il Galles. Per me conta molto - ha detto il 28enne -. Non conoscevo tutte le implicazioni quando ho firmato con il Tolone, perché il cambio della politica di selezione è stata decisa dopo che ho firmato il contratto. Ho dato 10 anni agli Ospreys e al rugby gallese e mi sono anche infortunato. Credevo e speravo che sarebbe stato preso in considerazione" ha concluso Webb.

Vota l'articolo:
Nessun voto. Potresti essere tu il primo!  

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • +1
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE SPORT DI BLOGO