Serie A femminile: un campionato sempre più ricco

A Milano, per la prima volta, è stato presentato il massimo campionato italiano di rugby rosa.

serie-a-femminile.jpg

Cresce il rugby femminile e quest'anno, per la prima volta, il campionato di Serie A femminile ha l'onore di una presentazione ufficiale. E' avvenuto all'NHow hotel di Milano, in via Tortona, e ha anticipato la presentazione dell'Eccellenza maschile. A parlare la coordinatrice del rugby rosa italiano, Maria Cristina Tonna, tre delle quattro capitane delle semifinaliste della scorsa stagione, il capitano azzurro Sara Barattin e il presidente Fir, Alfredo Gavazzi. Ecco le loro parole.

Maria Cristina Tonna: Mai avuto 20 squadre nel campionato, che dimostra la crescita del rugby femminile. Dal 2004 siamo passati da 600 tesserate a più di 8000. Tornare a un Mondiale è stata un’esperienza fantastica e abbiamo trovato un livello cresciuto esponenzialmente.

Sara Barattin: Vedo favorite ancora Valsugana e Colorno.

Maria Magatti (Monza): Il Monza arriva con tanto entusiasmo, vogliamo metterci in gioco, abbiamo tante ragazze nuove che arrivano dal nostro settore giovanile, che lavora bene. Il nostro obiettivo è ovviamente di arrivare al meglio possibile, quindi alla finale.

Veronica Madia (Colorno): la delusione della sconfitta in finale è normale che ci sia stata, però stiamo già lavorando per l’anno prossimo. L’obiettivo è di nuovo arrivare in fondo, magari senza l’emozione della prima volta.

Elisa Giordano (Valsugana): la motivazione per continuare a far bene arriva dal gruppo, le minacce delle avversarie ci motiva, ci fa crescere.

Alfredo Gavazzi: la nota positiva è che non sono solo 20 squadre, ma che territorialmente arrivino fino a Napoli e speriamo nel futuro di spingerci ancora di più verso il Sud Italia.

Vota l'articolo:
4.01 su 5.00 basato su 107 voti.  
  • shares
  • +1
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE SPORT DI BLOGO