Eccellenza: Gavazzi "Campionato cresce grazie a filiera Fir"

Oggi a Milano è stato presentato il massimo campionato italiano di rugby. Ecco le parole dei protagonisti.

eccellenza-2017-2018.jpeg

All'NHow hotel di Milano in via Tortona è stato presentato oggi il massimo campoonato italiano di rugby. Presenti capitani e coach delle dieci formazioni. Tutti hanno raccontato cosa si aspettano dalla nuova stagione, ma è stata una frase del presidente Gavazzi a far storcere il naso a molti club. Ecco le loro parole.

Gavazzi (presidente FIR): l’Eccellenza è l’ultimo stadio della formazioni e i giovani che la Fir cerca di far crescere con le Accademie sono il risultato per una crescita di questo campionato. Pian piano si stabilizzando la qualità del campionato, con 6/7 squadre che possono contendersi il titolo e questo è merito dall’arrivo di tanti giovani che arrivano dal percorso federale (i club, dunque, non hanno meriti? Una frase che, a fine conferenza, è stata stigmatizzata dai rappresentanti di diversi club, ndr.) Dall’anno prossimo, come sapete, i club in Eccellenza saranno 12 per dare un maggior equilibrio e per crescere ancora.
Tutto il campionato verrà trasmesso da Rugby Channel (in verità l'accordo, di massima, è stato raggiunto, ma mancano i dettagli e non vi è alcuna firma, come parleremo domani in un'intervista video al presidente Fir, ndr.).

Meyer (I Medicei): l’assenza di retrocessioni ci dà modo di costruire una bella squadra con più tranquillità. Esordire in Eccellenza è un sogno per noi, soprattutto per chi come me è nato e cresciuto a Firenze.

Filippucci (Lazio): il fattore campo a Roma per noi è sicuramente molto importante. L’obiettivo è costruire un progetto a lungo termine, crescere con tranquillità e continuità.

Corazzi (Mogliano): c’è tanta voglia di riscattarsi, ma sicuramente ci sono parecchie squadre che hanno la possibilità di lottare per i primi quattro posti, ma ci proveremo.

Farolini (Reggio): la scelta della società è stata di crescere come rosa, impiantistica e giovanili e l’obiettivo nostro è quello di arrivare tra i primi quattro, anche grazie allo staff rinnovato.

Derbyshire (San Donà): c’è rimasto ovviamente dell’amaro in bocca per la stagione scorsa e c’è una grandissima voglia di riscatto. E’ un gruppo giovane e forte, ci vogliamo concentrare più sul percorso piuttosto che pensare già al traguardo, anche se vogliamo fare meglio dell’anno scorso, quindi arrivare fino alla fine.

Amenta (FF.OO.): stiamo lavorando molto bene con ottimi innesti in una struttura rimasta quella dell’anno scorso. Abbiamo chiaro dove dobbiamo lavorare e l’obiettivo minimo è ovviamente quello di entrare nei playoff.

Saccardo (Padova): partiamo da due sconfitte brucianti in semifinale, ma partiamo dalla consapevolezza che dobbiamo arrivare a fine stagione con un livello mentale migliore. Andrea Marcato è giovane, ma già lavorava nello staff l’anno scorso e c’è grande rispetto.

Ormson (Viadana): è stata una prestagione molto dura, ma è quello che serve per fare bene in un lungo campionato.

Ruffolo (Rovigo): c’è stato un cambio generazionale a Rovigo, con tanti ragazzi giovani arrivati con voglia di fare ed entusiasmo e ci sentiamo pronti.

Morelli (Calvisano): è ovvio che siamo tra i favoriti ed è il nostro obiettivo. Vogliamo vincere tutte le partite, abbiamo cambiato tanti ragazzi, ma i giocatori cambiano le squadre restano.

A fine conferenza la parola è passata alla stampa, con Rugby 1823 che ha chiesto al presidente Gavazzi se in Italia, prima o poi, vedremo qualcosa come quello avvenuto poche settimane fa in Scozia, con i giocatori della Guinness Pro 14 con un doppio tesseramento e suddivisi equamente tra le squadre del campionato nazionale. Ecco la sua risposta.

Gavazzi: il doppio tesseramento è un obiettivo che cerchiamo. Mi piacerebbe che i club d’Eccellenza si raggruppassero ai due club di Pro 14, diventando una sottofranchigia, facendo diventare così l’Eccellenza un torneo ancora più legato con il rugby internazionale.

Foto - RugbytoItaly/Marco Turchetto

Vota l'articolo:
4.01 su 5.00 basato su 77 voti.  
  • shares
  • +1
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE SPORT DI BLOGO