Pro 14: Treviso gioca bene, ma non basta con l'Ulster

Si è conclusa a Monigo la sfida tra i biancoverdi e i nordirlandesi, valevole per il secondo turno di Guinness Pro 14.

benetton-ulster-risultato.jpg

Non basta una Benetton vogliosa, vivace, che crea gioco e possesso per trovare la prima vittoria in questa Guinness Pro 14. A Monigo l'Ulster approfitta di una meta fortuita di Trimble al 9' e raddoppia con classe al McCloskey al 24', mentre la meta di Angelo Esposito poco dopo non vale per un piede sulla linea. E poco conta che le statistiche mostrino un sostanziale equilibrio, perché all'ora di gioco è la meta di Stockdale su un calcio rischioso di Bronzini chiude il discorso.

Treviso che però non alza bandiera biance e trova la meta di Ruzza al 66', trasformata da McKinley. Tre minuti dopo ottima giocata di Tommy Allan, palla per McKinley che va in meta, segna e trasforma riaprendo i giochi sul 21-14. Purtroppo i biancoverdi trovano la via della meta troppo tardi e la rimonta si ferma qui, ma arriva un punto di bonus importante per il morale e una prova finalmente convincente della squadra da cui ripartire.

Buon inizio degli uomini di coach Crowley che si mostrano vivaci in fase offensiva ed attenti in difesa con un Jayden Hayward senza dubbio in giornata. Purtroppo sono gli ospiti a trovare il vantaggio in maniera un po’ fortuita, l’ovale rimbalza per terra e finisce tra le mani di Trimble che riesce ad andare in meta; Cooney trasforma.

Al 12’ fallo commesso dall’Ulster e possibilità per i Leoni di accorciare le distanze dalla piazzola. Ci prova McKinley da metà campo, il calcio è potente ma non preciso ed il risultato resta invariato. Treviso è molto propositivo ma la 24’ l’Ulster raddoppia con la meta di McCloskey, dalla piazzola trasforma ancora Cooney.

Poco dopo i Leoni reagiscono, Esposito vola in meta ma poco prima di schiacciare viene placcato e con il piede destro pesta la linea. Il direttore di gara si rivolge al TMO che non convalida la marcatura.

Nel finale di primo tempo sono ancora i biancoverdi a rendersi pericolosi con la combinazione Hayward-Esposito ma l’Ulster riesce a fermare tutto. Si torna negli spogliatoi con il risultato fermo sullo 0 a 14 in favore dei nordirladesi.

Nella ripresa sono ancora i biancoverdi a cominciare meglio prevalendo sull’avversario in termini di possesso dell’ovale, ma un paio di errori non permettono di concretizzare quanto costruito.

Al 62’ Bronzini riceve la palla dentro la propria area di meta, il suo calcio viene stoppato, Stockdale è il più lesto a raccogliere e marca. I Leoni continuare a creare occasioni ed al 66’ la maul costruita all’altezza dei 5 metri avversari va dritta oltre la linea di meta con Ruzza, McKinley trasforma.

I Leoni ci credono ed al 72’ da una grandissima giocata di Allan che supera con un calcetto alto il suo diretto avversario, arriva la meta siglata da McKinley; lo stesso trasforma.

Il finale vede l’intero stadio Monigo incitare i proprio beniamini che ci provano sino allo scadere ma non c’è più tempo, il match termina 14 a 21. I Leoni portano comunque a casa il punto di bonus difensivo.

Vota l'articolo:
4.01 su 5.00 basato su 69 voti.  
  • shares
  • +1
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE SPORT DI BLOGO