Francia: Laporte e uno scandalo che può costare caro

Il presidente della Federazione francese accusato di favoritismi per la candidatura del Paese a ospitare i Mondiali 2023.

Bernard Laporte, President of the French Rugby Federation is pictured prior to the Six Nations tournament Rugby Union match between France and Wales at the Stade de France in Saint-Denis, outside Paris, on March 18, 2017.  / AFP PHOTO / GABRIEL BOUYS        (Photo credit should read GABRIEL BOUYS/AFP/Getty Images)

Rischia di saltare la testa di Bernard Laporte, presidente della FFR, la Federazione francese di rugby. Il capo del rugby francese è accusato di favoritismi nei confronti di Mohed Altrad, proprietario dell'Altrad Investment Authority ma anche presidente del Montpellier. Secondo le accuse, infatti, Laporte avrebbe avuto una forte sponsorizzazione economica da parte dell'Altrad Investment Authority per la candidatura della Francia a organizzare la Rugby World Cup 2023.

Una sponsorizzazione ottenuta, però, in cambio di favori promessi appunto a Mohed Altrad, in particolare legati proprio alla squadra del Montpellier e all'autorizzazione per la costruzione di nuove strutture sportive. Accuse ancora tutte da provare, ma che stanno scatenando in Francia un fuoco incrociato contro Laporte. Dalla stampa ai presidenti dei club, passando per le vecchie glorie, in tanti parlano già di "scandalo colossale" e chiedono al numero 1 del rugby transalpino di fare un passo indietro.

Vota l'articolo:
4.00 su 5.00 basato su 7 voti.  

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • +1
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE SPORT DI BLOGO