Ed Jackson, cioè camminare 100 giorni dopo essersi rotto il collo

L'ex giocatore dei Newport Dragons ha postato un video sui social dove cammina a poco più di tre mesi dal terribile incidente.

ed-jackson.png

Ad aprile una caduta (tuffo) in piscina. L'ambulanza, il dolore, il ricovero in ospedale, la diagnosi tremenda. Frattura del collo. L'operazione e un corpo che non reagiva. Ed Jackson, giocatore dei Newport Dragons, non sentiva più le gambe e non si muoveva più. La paura di una paralisi che cresce, ma la voglia di lottare che non lo abbandona.

Sono passati 100 giorni da quel tremendo 8 aprile e ieri Ed Jackson sulla sua pagina Facebook ha postato un video. C'è lui, a casa di suo padre, che aiutato da due persone cammina. "Perché non dovrei essere felice... Sono a casa, il collare non c'è più, sono in piedi, sto migliorando e Game of Thrones è iniziato..." ha commentato Ed Jackson.

"E' ovvio che la mia vita sia cambiata (voglio dire, è ovvio che non mi vedrete sotto una ruck molto presto), ma per il peggio... vedremo. Ho ricevuto una palla storta, è la vita, ma non è detto che non possa trovare un modo per giocarla" ha continuato il giocatore dei Dragons. La strada è ancora lunga, la mobilità non è ritrovata al 100%, ma come dice Ed: "sono in piedi". E già questa è una grande vittoria.

Vota l'articolo:
4.00 su 5.00 basato su 89 voti.  
  • shares
  • +1
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE SPORT DI BLOGO