6 Nazioni: prove di allargamento (almeno a livello juniores)

Un tweet della federazione georgiana apre a scenari nuovi. Ma forse è solo un'illusione.

TBILISI, GEORGIA - JUNE 18: Gela Aparasidze of Georgia breaks free to score a brilliant solo try during the World Rugby U20 Championship 9th Place Playoff match between Ireland and Georgia at Mikheil Meskhi Stadium on June 18, 2017 in Tbilisi, Georgia. (Photo by Mark Runnacles/Getty Images)

Un Sei Nazioni allargato a Georgia e Romania? L'ipotesi - che viene riproposta ormai da anni - passa da un tweet della federazione georgiana. "Georgia e Romania Under 20 parteciperanno a partire da maggio 2018 ad un torneo composto dalle squadre del Sei Nazioni e dalle due formazioni Rugby Europe" si legge sulla pagina ufficiale della Georgia. Un Sei Nazioni allargato? No, non proprio.

In verità non c'è nulla di ufficiale, servono ancora incontri e discussioni, e non si parla di un allargamento. Una lettera di Pat Whelan, presidente del Sei Nazioni, chiarisce un po' meglio i contenuti. "E’ con grande piacere che invito Georgia e Romania ad unirsi ad un nuovo torneo Sei Nazioni per le squadre Under 19 e 20. Sarà un evento annuale a cui prenderanno parte tutte le squadre del Sei Nazioni e in cui il Sei Nazioni contribuirà alla crescita delle squadre Rugby Europe in modo strutturato. Si giocherà ogni anno a maggio prima del Mondiale Under 20". Insomma, un torneo al di fuori del Sei Nazioni, allargato a Georgia e Romania.

Insomma, una mano tesa, ma nessun passo verso un allargamento del Sei Nazioni, sia juniores sia senior. Un torneo pre-mondiale più che altro, che permetta alle due nazioni emergenti di confrontarsi con i top team europei a livello juniores. Ma, va sottolineato, al di fuori del Sei Nazioni, che non cambia.

Vota l'articolo:
4.00 su 5.00 basato su 22 voti.  

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • +1
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE SPORT DI BLOGO