Eccellenza: Mogliano sceglie Dalla Nora

Il club veneto, dopo una stagione non eccezionale, ha scelto il nuovo tecnico per la stagione 2017/18.

Campionato Eccellenza di rugby, 2016/2017, Stadio Quaggia di Mogliano Veneto, 28/01/2017, Mogliano Rugby Vs San Donà, Photo Alfio Guarise

Prima l'addio di Darrel Eigner e Fernandez Ignacio Rouyet dalla panchina del Mogliano "per motivazioni personali", poi l'annuncio del nuovo head coach del club veneto. Che è Federico Dalla Nora, una vecchia conoscenza di Mogliano, che ha già guidato dieci anni fa.

Nato a Motta di Livenza il 7 novembre del 1970, per lui si tratta appunto di un ritorno, avendo già allenato Mogliano nelle stagioni 2005/06 e 2006/07 in serie A. Un passato da giocatore nel ruolo di mediano di mischia, Dalla Nora dopo Mogliano ha allenato a San Donà ed Udine e in seguito, oltre a varie collaborazioni, ha ricoperto l’incarico nella Regione Friuli come Tecnico Federale.

"Sono sempre stato attento e vicino al Mogliano, da quando nel 2006-2007 mi ha regalato forti emozioni che, devo dire la verità, ricordo ancora adesso con molto piacere. Eravamo un gruppo di amici e abbiamo fatto un ottimo percorso. Nel frattempo la società è cresciuta sia a livello organizzativo che a livello strutturale ed è arrivata ad essere una delle realtà più interessanti del panorama rugbistico Italiano" le sue prime parole.

"Dobbiamo solo essere realisti, in caso di problemi occorre risolverli. La sfida è proprio quella, riuscire a portare entusiasmo e soprattutto dare delle soluzioni. Collaborando con le società di serie A posso garantire che problemi ne ho incontrati moltissimi e per fortuna si sono risolti con la forza del gruppo - ha continuato Dalla Nora nel comunicato ufficiale della società -. I giovani sono risorse per tutti! Io e lo staff societario abbiamo l’obbligo di farli crescere. Loro si devono fidare e lavorare. Il rugby non offre scorciatoie, l’unica strada è il lavoro duro e fatto con impegno. Cercheremo di mettere i giocatori al centro del nostro progetto e portarli a risolvere le situazioni con intelligenza e unità di gruppo. Mi piacerebbe far crescere uomini responsabili che sappiano affrontare tutti i problemi che questa vita ci presenta, dal più semplice al più complesso. Il Rugby te lo insegna, per vincere la partita devi sempre combattere e trovare soluzioni, se ti arrendi hai perso".

Foto - Alfio Guarise/Rugby Mogliano

Vota l'articolo:
4.00 su 5.00 basato su 11 voti.  
  • shares
  • +1
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE SPORT DI BLOGO