Amarcord ovale: 30 anni fa John Kirwan scrisse la storia del rugby

Il 22 maggio 1987 iniziò la prima Rugby World Cup della storia. E l'All Blacks segnò una meta da leggenda contro l'Italia.

Era il 22 maggio 1987. All'Eden Park di Auckland scendono in campo gli All Blacks e l'Italia. Ma non è un test match come tanti altri, è la prima partita dei Mondiali di rugby in Nuova Zelanda. I primi Mondiali di sempre. Di fronte i padroni di casa e fenomeni All Blacks, dall'altra la piccola Italia, quella ancora lontana dal Sei Nazioni. Un match senza storia, i padroni di casa dominano per 70-6, segnano una meta dopo l'altra e iniziano la loro cavalcata verso il trionfo.

Per assurdo, un trionfo che non si ripeterà fino al 2011, con la Nuova Zelanda che arriverà agli appuntamenti iridati da favorita d'obbligo, ma inciamperà sempre, incapace di bissare la vittoria mondiale tante, troppe volte. Ma in quel 1987 tutto andò al meglio, a iniziare da John Kirwan, che contro l'Italia segnò una delle più belle mete della storia del rugby.

Vota l'articolo:
4.00 su 5.00 basato su 158 voti.  
  • shares
  • +1
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE SPORT DI BLOGO