Rugby e doping: positivo Scapin, giocatore del Valsugana

La seconda/terza linea è stata sospesa in via cautelare per la positività al Clostebol Metabolita.

<> on January 19, 2012 in Harlow, England.

Un nuovo caso di doping nel rugby italiano e questa volta coinvolge un atleta di Serie A e, più precisamente, del Valsugana. La Prima Sezione del Tribunale Nazionale Antidoping, in accoglimento dell'istanza di sospensione cautelare proposta dalla Procura Nazionale Antidoping, ha provveduto a sospendere in via cautelare Michael Scapin , riscontrato positivo alla sostanza Clostebol Metabolita.

La positività è stata riscontrata a seguito di un controllo disposto da NADO Italia al termine del match Valsugana Rugby Padova – Cus Verona, svoltasi a Altichiero il 5 marzo 2017. Match vinto proprio dal Valsugana per 27-14 e che ha visto Scapin titolare in seconda linea per tutti gli 80 minuti di gioco.

Il clostebol è uno steroide anabolizzante. È il 4-cloro derivato del testosterone,che venne utilizzato dagli atleti della Repubblica Democratica Tedesca per aumentare le prestazioni fisiche. È chimicamente del tutto simile al testosterone, e varia solo per la presenza di un atomo di cloro che ne impedisce la conversione in diidrotestosterone e in estrogeno.

Vota l'articolo:
Nessun voto. Potresti essere tu il primo!  

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • +1
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE SPORT DI BLOGO