Nuova Zelanda: vittoria maori, addio all'haka prima dei match degli All Blacks

Il tribunale di Christchurch ha dato ragione agli autoctoni neozelandesi che chiedevano di non 'svilire' la propria danza di guerra in uno sport professionistico.

during The Rugby Championship, Bledisloe Cup match between the New Zealand All Blacks and the Australian Wallabies at Eden Park on August 15, 2015 in Auckland, New Zealand.

La haka prima dei match degli All Blacks? Sarà solo un ricordo, da godersi magari su youtube o con le riprese a 360 con il fish-eye, tanto amate adesso sui social. La notizia arriva da Christchurch, città sulla costa neozelandese, dove un giudice, James Cod, ha accolto l'istanza della comunità maori affinché vietasse agli All Blacks di eseguire la famosa danza di guerra.

Gli autoctoni neozelandesi, infatti, da anni portano avanti battaglie per salvaguardare le loro tradizioni e la haka è una delle più sentite. Una danza che secondo i maori era svilita dall'utilizzo da parte di una nazionale che fattura milioni di dollari neozelandesi l'anno e che ha trasformato la haka in un marchio commerciale, venendo eseguita, inoltre, dai cosiddetti "pakeha".

"Era una vittoria che aspettavamo da anni, siamo felicissimi - le parole del portavoce dei maori, Aaron Mullet -. Ora ci aspettiamo le scuse da parte della NZRU e finalmente la Ka Mate tornerà a essere un patrimonio esclusivo dei maori".

Vota l'articolo:
5.00 su 5.00 basato su 1 voto.  

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • +1
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE SPORT DI BLOGO