6 Nazioni 2017: Irlanda da sogno, Jones si è fermato a Dublino

Si è concluso a Dublino l'ultimo match dell'RBS Sei Nazioni 2017. Ecco come è andata.

during the RBS Six Nations match between Ireland and England at the Aviva Stadium on March 18, 2017 in Dublin, Ireland.

Perde prima del fischio iniziale Jamie Heaslip l'Irlanda, che così schiera Stander a numero 8 e O'Mahony a flanker. Si parte con un paio di errori dei due estremi, in un match giocato subito su ottimi ritmi e con l'Irlanda che sembra voler fare la partita. E all'11' Jonathan Sexton mette i primi tre punti sul tabellone, ma anche se i padroni di casa dominano, un nuovo errore di Payne su una palla alta regala un'occasione all'Inghilterra e Farrell trova subito dopo i pali. Insiste l'Irlanda e al 23' da una touche parte la maul che porta Iain Henderson a schiacciare per la prima meta della partita. Un primo tempo sempre tinto di verde, con i padroni di casa che dominano su un'Inghilterra più attendista, anche se l'Irlanda non concretizza oltre e si chiude sul 10-3 per i padroni di casa.

E' un'Inghilterra più aggressiva, e con Mako Vunipola in campo, quella che entra nella ripresa, con le due squadre che si scontrano con maggior equilibrio e al 51' Farrell accorcia di nuovo il distacco dalla piazzola per il 10-6. Si alzano ulteriormente i ritmi in campo, con l'Inghilterra alla ricerca del sorpasso e l'Irlanda che non vuole cedere neanche un metro. L'Inghilterra ha messo nel mirino Sexton, andando spesso anche oltre il limite, e al 63' un nuovo fallo inglese manda l'apertura irlandese sulla piazzola e +7 per i padroni di casa. Ma l'indisciplina costa anche all'Irlanda, che al 67' concede un nuovo piazzato a Farrell che non sbaglia e 13-9 sul tabellone. L'Inghilterra alza ancora il ritmo del suo gioco, l'Irlanda soffre in difesa, ma ruba un'importante touche appena fuori dai propri 22 metri con O'Mahony, mentre i minuti passano. L'Irlanda domina in touche e respinge l'Inghilterra, che deve risalire dalla propria metà campo con due minuti da giocare e il Grande Slam e il record di vittorie consecutive che si allontana.

IRLANDA - INGHILTERRA 13-9
Sabato 18 marzo, ore 18.00 - Aviva Stadium, Dublino
Irlanda: 15 Jared Payne, 14 Keith Earls, 13 Garry Ringrose, 12 Robbie Henshaw, 11 Simon Zebo, 10 Johnny Sexton, 9 Kieran Marmion, 8 CJ Stander, 7 Sean O’Brien, 6 Peter O'Mahony, 5 Iain Henderson, 4 Donnacha Ryan, 3 Tadgh Furlong, 2 Rory Best, 1 Jack McGrath
In panchina: 16 Niall Scannell, 17 Cian Healy, 18 John Ryan, 19 Devin Toner, 20 Dan Leavy, 21 Luke McGrath, 22 Paddy Jackson, 23 Andrew Conway
Inghilterra: 15 Mike Brown, 14 Anthony Watson, 13 Jonathan Joseph, 12 Owen Farrell, 11 Elliot Daly, 10 George Ford, 9 Ben Youngs, 8 Billy Vunipola, 7 James Haskell, 6 Maro Itoje, 5 Courtney Lawes, 4 Joe Launchbury, 3 Dan Cole, 2 Dylan Hartley, 1 Joe Marler
In panchina: 16 Jamie George, 17 Mako Vunipola, 18 Kyle Sinckler, 19 Tom Wood, 20 Nathan Hughes, 21 Danny Care, 22 Ben Te’o, 23 Jack Nowell
Arbitro: Jérôme Garcès
Marcatori: 11' cp. Sexton, 18' cp. Farrell, 23' m. Henderson tr. Sexton, 51' cp. Farrell, 63' cp. Sexton, 67' cp. Farrell

Vota l'articolo:
4.00 su 5.00 basato su 338 voti.  

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • +1
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE SPORT DI BLOGO