6 Nazioni 2017: l'Italia è impotente, la Scozia vince

Italia che sbaglia molto e non è capace di concretizzare nulla chiude il torneo con cinque ko su cinque.

during the RBS Six Nations match between Scotland and Italy at Murrayfield Stadium on March 18, 2017 in Edinburgh, Scotland.

Poche idee, ma confuse. L'incapacità cronica di trovare la via per la meta - anche quando si è tre contro zero al largo - e in difesa che si concedono punti a quasi ogni affondo scozzese. Così l'Italia non può nulla e finisce mestamente un Sei Nazioni dove purtroppo i progressi vengono ben mascherati da cinque sconfitte pesanti. E c'è chi deve farsi un bell'esame di coscienza per essere arrivati a questo punto.

Si parte con una palla rubata dagli azzurri, ma sul prosieguo dell'azione un errore in ricezione di un calcio regala una mischia alla Scozia, che ha la prima piattaforma del match per attaccare. E la prima mischia è dominata dai padroni di casa che conquistano subito una punizione. Dalla distanza sulla piazzola va Stuart Hogg e vantaggio Scozia. Italia che prova a rispondere, mette in campo una bella maul, ma ancora una volta gioca al piede in attacco vanificando tutto. Una touche storta e una persa impediscono agi azzurri di riportarsi in attacco. Al 12' Benvenuti stoppa un calcio scozzese e Italia che ha una chance nei 22 dei padroni di casa, ma nuovamente perde la touche. Se l'Italia soffre in rimessa, domina quando riesce a formare la maul e conquista due falli in questa prima fase del match. Al 19' Gori batte veloce una punizione, sorprende la difesa scozzese, poi con dei rimbalzi fortunosi si ritrova l'ovale nei 22, fallo dei padroni di casa e Carlo Canna sbaglia malamente dalla piazzola.

Dopo un buon periodo per gli azzurri, che però non concretizzano, accelera la Scozia, crea un paio di buchi e si porta nei 22 azzurri, dove l'Italia però riesce a tornare a difendere, e alla fine concede un fallo, con i padroni di casa che perdono Huw Jones per infortunio. Dalla touche se ne deriva la Scozia preme sulla linea di meta azzurra e al 28' sfonda con Finn Russell – dopo ben due placcaggi sbagliati da Angelo Esposito - per la prima meta del match. Al 31' velo degli scozzesi su Sergio Parisse e Canna ha una nuova chance dalla piazzola, ma sbaglia anche questa malamente. Italia che ora soffre e baricentro del gioco che si è decisamente spostato nella metà campo azzurra. E Italia che perde anche la sfida tattica al piede, si fa rubare una rimessa nei propri 22 e con un calcetto con vantaggio arriva la seconda meta scozzese con Matt Scott e padroni di casa che scappano agilmente via. Italia che cerca i primi punti allo scadere, ottiene un nuovo fallo e Canna sbaglia il terzo calcio su tre.

Un errore in ricezione su un calcio alto da parte della Scozia dà a inizio ripresa una chance in attacco agli azzurri che conquistano una punizione e vanno in touche sui 5 metri. Ancora un fallo dei padroni di casa, un'altra touche, maul che si ferma a pochi centimetri dalla linea bianca, ancora un vantaggio, palla che arriva al largo lentissima, scozzesi che possono riposizionarsi e nulla di fatto da un'azione dove l'Italia al largo era 3 contro zero. Altra maul, altro fallo, e giallo a Barclay. Touche e ancora fallo scozzese, altra touche, maul, palla ancora che non arriva oltre, va al largo e avanti. Italia che dopo 10 minuti in attacco non porta a casa nulla.

E così, se l'Italia non segna attaccando, alla prima occasione nei 22 azzurri marca, invece, la Scozia, che con un calcetto supera la difesa e poi si tuffa Tim Visser per la meta del 22-0. Ora i padroni di casa sono anche padroni del campo e del gioco, con il match virtualmente chiuso. Insiste la Scozia alla ricerca della meta del bonus e al 730 la trova al largo con Tommy Seymour.

SCOZIA – ITALIA 29-0
Sabato 18 marzo, ore 13.30 - BT Murrayfield, Edimburgo
Scozia: 15 Stuart Hogg, 14 Tommy Seymour, 13 Huw Jones (27' Matt Scott, 75' Duncan Weir), 12 Alex Dunbar, 11 Tim Visser, 10 Finn Russell, 9 Ali Price (54' Henry Pyrgos), 8 Ryan Wilson (49' Cornell Du Preez) , 7 Hamish Watson, 6 John Barclay, 5 Jonny Gray, 4 Grant Gilchrist, 3 Zander Fagerson (66' Simon Berghan), 2 Ross Ford (66' Fraser Brown), 1 Gordon Reid
Italia: 15 Edoardo Padovani, 14 Angelo Esposito, 13 Tommaso Benvenuti, 12 Luke McLean, 11 Giovanbattista Venditti, 10 Carlo Canna (64' Luca Sperandio), 9 Edoardo Gori (54' Marcello Violi), 8 Sergio Parisse, 7 Braam Steyn, 6 Maxime Mata Mbandà (54' Francesco Minto), 5 George Biagi (75' Federico Ruzza), 4 Marco Fuser (54' Andries Van Schalkwyk), 3 Lorenzo Cittadini (41' Dario Chistolini), 2 Ornel Gega (41' Leonardo Ghiraldini), 1 Andrea Lovotti (64' Sami Panico)
Arbitro: Pascal Gauzère
Marcatori: 5' cp. Hogg, 28' m. Russell tr. Russell, 38' m. Scott, 62' m. Visser tr. Russell, 73' m. Seymour tr. Russell
Cartellini gialli: 50' Barclay

Vota l'articolo:
4.00 su 5.00 basato su 1 voto.  

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • +1
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE SPORT DI BLOGO