6 Nazioni 2017: Scozia, tanti dubbi verso l'Italia

Mark Bennett sicuramente escluso per infortunio, ma altri sei giocatori sono in forse.

during the RBS Six Nations match between England and Scotland at Twickenham Stadium on March 11, 2017 in London, England.

Non solo una durissima lezione subita dall'Inghilterra, ma anche un match che ha lasciato tanti, troppi, feriti sul terreno di gioco. La Scozia si prepara a ospitare l'Italia nell'ultimo turno dell'RBS 6 Nazioni e lo fa con molti dubbi provenienti dall'infermeria. E una certezza: Mark Bennett non ci sarà.

Bennett era entrato dopo 17 minuti per sostituire Stuart Hogg, colpito duramente alla testa. Ma la sua partita è durata solo 4 minuti, con un infortunio agli arti che lo ha messo ko e che lo terrà lontano dal campo anche il prossimo weekend. Ma, come detto, Bennett non è l'unico dubbio e i nomi in forse sono di quelli pesanti.

A partire proprio da Stuart Hogg, che dovrà superare il classico protocollo per le commozioni cerebrali prima di sapere se sarà disponibile sabato al BT Murrayfield. E come lui hanno subito delle concussioni anche Tommy Seymour e Ryan Wilson, tutti quindi in dubbio per la sfida con l'Italia.

Si sono infortunati alle ginocchia Finn Russell e Huw Jones, autore di due mete a Twickenham, mentre Richie Gray ha un problema sempre al ginocchio, ma al tendine. Per tutti e tre sono previsti esami specialistici nelle prossime ore che diranno se potranno recuperare per sabato. E fin dal fischio finale Vern Cotter l'aveva detto che "la maggior preoccupazione è riuscire a mettere 23 giocatori assieme" per la sfida con l'Italia. E, di certo, le assenze possibili di Hogg, Jones e Gray sarebbero gravissime per la Scozia.

Vota l'articolo:
Nessun voto. Potresti essere tu il primo!  

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • +1
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE SPORT DI BLOGO