6 Nazioni 2017: Scozia "Cambiare, o con l'Italia sarà dura"

John Barclay ammette che la sua squadra ha giocato una pessima partita contro l'Inghilterra. Hogg e Bennett a rischio per sabato.

during the RBS Six Nations match between England and Scotland at Twickenham Stadium on March 11, 2017 in London, England.

Il capitano della Scozia John Barclay sa che la sua squadra deve migliorare rispetto a Twickenham se vuole vincere la terza partita dell'RBS 6 Nazioni contro l'Italia settimana prossima. Gli scozzesi hanno perso 61-21 contro l'Inghilterra, concedendo sette mete e fallendo la loro prima Triple Crown dal 1990, guardando invece l'Inghilterra conquistare il secondo titolo consecutivo.

E Barclay punta il dito contro l'indisciplina dei primi 40 minuti e si rifiuta di credere che gli infortuni a Stuart Hogg e Mark Bennett che hanno costretto il mediano di mischia Ali Price a giocare all'ala possano venir usati come scuse. ”E' facile guardare agli infortuni come scusa, ma noi ci alleniamo per questi scenari e credo che abbiamo giocatori di qualità per sostituirli. Siamo battaglieri e abbiamo lavorato a lungo per toglierci la nomea di coraggiosi perdenti. Oggi non era neanche coraggio, è stato semplicemente inutile. Ci manca una partita, possiamo ottenere tre vittorie, ma se giochiamo come oggi non abbiamo speranza”.

La Scozia ha perso Fraser Brown dopo due minuti per un'ammonizione per un placcaggio pericoloso su Elliot Daly e Barclay insiste che la squadra deve migliorare nella disciplina, tra le altre cose, prima di ospitare l'Italia a Edimburgo. “Non siamo scesi in campo oggi. La disciplina è stata pessima nel primo tempo e abbiamo concesso mete facili. L'Inghilterra è molto forte, non vinci 18 partite consecutive se non sei una squadra di livello mondiale e sicuramente la miglior squadra al momento al mondo, quindi merito a loro, ma siamo delusi” ha concluso il capitano.

In vista del match di sabato prossimo contro l'Italia da valutare gli infortuni, appunto, a Stuart Hogg e Mark Bennett. Soprattutto il primo, uscito per concussion, sarebbe una grave perdita per gli scozzesi che affidano al loro estremo la maggior parte degli attacchi vincenti.

Vota l'articolo:
Nessun voto. Potresti essere tu il primo!  

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • +1
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE SPORT DI BLOGO