6 Nazioni 2017: Galles vince la battaglia (e fa un regalo all'Inghilterra)

Si è concluso al Principality Stadium di Cardiff il match tra i Dragoni e gli irlandesi.

during the Six Nations match between Wales and Ireland at the Principality Stadium on March 10, 2017 in Cardiff, Wales.

Vince il Galles dopo 80 minuti di grandissimo rugby e, virtualmente, dà mezzo titolo all'Inghilterra, che domani contro la Scozia avrà già il matchpoint per vincere il secondo titolo consecutivo. Ci prova l'Irlanda, ma sbaglia troppo, non riesce a segnare e dice addio ai sogni, salvo un miracolo domani.

Si parte subito con una gran giocata di Sexton che trova al largo Zebo, calcetto a superare i difensori, confusione con i gallesi che non recuperano l'ovale che l'ala irlandese continua a muovere col piede e, poi, mischia in attacco per gli ospiti, subito aggressivi. Al 5' placcaggio al collo ai danni di Robbie Henshaw e prima occasione al piede per Sexton dalla piazzola e vantaggio Irlanda. Subito un pallone rubato dagli irlandesi con intercetto di Sexton e ospiti che così restano nuovamente nei 22 gallesi. Tanta la famosa “no ruck” l'Irlanda, ma sbaglia e prende un calcio contro, permettendo così a George North il primo affondo gallese. Insistono i padroni di casa, sfonda Liam Williams, poi ancora North, poi rubano metri gli uomini di mischia, ma la difesa irlandese resiste e alla fine occasione persa. Ancora un errore del Galles, con palla rubata da Zebo, ma il grubber arriva fino in meta e Biggar annulla astutamente. Al 15' arriva il primo sfondamento di CJ Stander, l'Irlanda ha un vantaggio da sfruttare e punizione che Sexton manda in touche cercando la meta. Ma palla persa in rimessa e occasione persa. Al 19' commozione cerebrale per Johnny Sexton, obbligato a uscire temporaneamente.

E subito dopo il Galles dà spettacolo. Webb libera Biggar, che gli ritorna l'ovale, lancio lunghissimo al largo per Halfpenny che libera North che sfonda su Zebo e prima meta del match. Prova a reagire l'Irlanda con una maul avanzante in attacco, falli gallesi mentre gli ospiti insistono, e al 27' Paddy Jackson va per i pali e nuovo vantaggio per i tuttiverdi. Ritmi altissimi, Galles che preme sull'acceleratore con un ottimo North, Irlanda che fatica a uscire dalla sua età campo, con Conor Murray che è infortunato, ma cerca di resistere in campo. Attacca al largo Liam Williams, Irlanda che monta una difesa durissima, un'altra spettacolare giocata dei padroni di casa, calcio al largo con un vantaggio, Davies fermato fallosamente a un passo dalla meta e cartellino giallo per Sexton. Halfpenny sulla piazzola e vantaggio Galles. Nonostante l'inferiorità l'Irlanda chiude il primo tempo attaccando, cercando una punizione, ma perdono l'ovale e si chiudono i primi 40 minuti con il Galles in vantaggio 8-6.

L'Irlanda si presenta in campo con una lunghissima azione in zona d'attacco, ma dopo oltre due minuti vicino ai 22 gallesi perde l'ovale e sul prosieguo calcetto lungo che obbliga Murray ad andare in rimessa sui propri 5 metri e occasione d'oro per i padroni di casa. Ed è ancora una volta Rhys Webb a trovare George North che per la seconda volta schiaccia e Galles che allunga per la prima volta nel punteggio e va oltre break. Irlanda che perde anche Murray per infortunio ed ennesimo pallone perso da Sean O'Brien e Irlanda che deve ancora una volta arretrare nel territorio. Ora è il Galles a dominare in campo, a fare ciò che vuole in campo, riportandosi nuovamente in attacco sfruttando la superiorità numerica. Ma quando torna Sexton l'Irlanda riprende a giocare avanzando, si riporta nei 22 avversari con l'ennesima azione lunghissima, Galles che difende benissimo, ospiti che non riescono a sfondare dopo oltre 20 fasi, ma alla fine arriva il fallo gallese a fermare l'ondata. Altro attacco irlandese, altro fallo gallese e questa volta Sexton va per i pali per il -6. Il Galles risponde subito, affonda, Biggar tenta il drop ma trova il palo e nulla di fatto quando si arriva vicini all'ora di gioco.

E' sempre giocata ad altissimi ritmi la sfida, con le due squadre che si alternano palla in mano e l'Irlanda che inizia l'ultimo quarto palla in mano. E' una sfida anche molto fisica, tantissimi i placcaggi, ben 250 in un'ora di gioco, e anche durissimi, che impediscono ai due attacchi di concretizzare la mole e la qualità di gioco fatta. Dà spettacolo la squadra di Joe Schmidt, con un ottimo Ringrose, ma non riesce a trovare la quadra per superare la difesa gallese. Un calcio apparentemente sbagliato di Sexton, al 67', regala invece una pressione extra sul Galles sui propri 5 metri, ma poi un avanti rovina tutto all'Irlanda. Continua l'attacco degli ospiti, Galles che fatica a uscire dalla sua metà campo in questo momento del match, nuovo calcetto di Sexton, Halfpenny prende l'ovale, evita la rimessa, ma Zebo lo porta fuori e touche irlandese sui 5 metri. Maul che avanza, ma fallo irlandese e nulla di fatto ancora una volta per l'Irlanda che vede i minuti passare. E' in confusione il Galles, che ora fatica veramente tantissimo a respingere gli affondi dell'Irlanda e a liberare la sua area. Così al 74' arriva un pallone portato in area di meta e mischia sui 5 metri per l'Irlanda. Ma l'ennesimo errore verde in attacco ferma tutto e Galles che si salva ancora. E l'Irlanda inizia a vedere il 6 Nazioni scappare via, con tutto il campo da risalire in tre minuti. E, così, palla intercettata da Jamie Roberts, meta e partita finita.

GALLES – IRLANDA 22-9
Venerdì 10 marzo, ore 21.05 - Principality Stadium, Cardiff
Galles: 15 Leigh Halfpenny, 14 George North, 13 Jonathan Davies, 12 Scott Williams, 11 Liam Williams, 10 Dan Biggar, 9 Rhys Webb, 8 Ross Moriarty, 7 Justin Tipuric, 6 Sam Warburton, 5 Alun Wyn Jones, 4 Jake Ball, 3 Tomas Francis, 2 Ken Owens, 1 Rob Evans
In panchina: 16 Scott Baldwin, 17 Nicky Smith, 18 Samson Lee, 19 Luke Charteris, 20 Taulupe Faletau, 21 Gareth Davies, 22 Sam Davies, 23 Jamie Roberts
Irlanda: 15 Rob Kearney, 14 Keith Earls, 13 Garry Ringrose, 12 Robbie Henshaw, 11 Simon Zebo, 10 Johnny Sexton, 9 Conor Murray, 8 Jamie Heaslip, 7 Sean O’Brien, 6 CJ Stander, 5 Devin Toner, 4 Donnacha Ryan, 3 Tadhg Furlong, 2 Rory Best, 1 Jack McGrath
In panchina: 16 Niall Scannell, 17 Cian Healy, 18 John Ryan, 19 Iain Henderson, 20 Peter O’Mahony, 21 Kieran Marmion, 22 Paddy Jackson, 23 Tommy Bowe
Arbitro: Wayne Barnes
Marcatori: 7' cp. Sexton, 20' m. North, 27' cp. Jackson, 38' cp. Halfpenny, 45' m. North tr. Halfpenny, 57' cp. Sexton, 78' m. Roberts tr. Halfpenny
Cartellini gialli: 38' Sexton

Vota l'articolo:
4.00 su 5.00 basato su 205 voti.  

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • +1
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE SPORT DI BLOGO