Rugby e Sponsor: Renault, la palla ovale è l'ultima meta di un brand sportivo

L'accordo con l'Italrugby è solo l'ultimo impegno della Casa francese nel mondo dello sport. A motori, ma non solo.

renault.jpg

Un DNA sportivo che va oltre ai motori, anche se proprio nelle quattro ruote ha colto i successi più importanti. L'accordo di partnership stipulato un mese fa da Renault e Federazione Italiana Rugby ha visto la Casa automobilistica entrare nel mondo del 6 Nazioni, ma non è certo la prima volta per la palla ovale.

"Questa sponsorship conferma l’anima sportiva di Renault, da sempre impegnata nello sport automobilistico, che sia Formula 1, Formula E, pista o rally. Il Rugby è lo sport che incarna più di ogni altro i valori della passione, dell’impegno, dello spirito di squadra, della condivisione e della tenacia nel raggiungimento di traguardi importanti" sono state le parole della Casa francese per annunciare la partnership.

Ma, come detto, l'Italrugby non è una mosca bianca e, anzi, proprio capitan Sergio Parisse già 'indossa' la maglia della Renault. La Casa francese, infatti, è sponsor anche dello Stade Français, la forte squadra di Parigi che si è laureata solo due anni fa campione di Francia. E nel Top 14 i parigini non sono da soli, con il marchio Renault che si è legato ad altre squadre vincenti, come il Clermont Ferrand, vincitore del campionato francese nel 2009–10 e due volte finalista della Champions Cup nel 2013 e 2015; il Castes, campione di Francia quattro volte, l'ultima nel 2012-13; e infine il Bordeaux, campione di Francia ben nove volte nella sua storia.

Il marchio Renault, però, è ovviamente legato a doppio filo ai motori e, di conseguenza, ai motorsport. Il primo connubio che viene in mente è quello più naturale con la Formula 1, con un nome come quello di Michael Schumacher quando forniva i motori alla scuderia Benetton, ma non solo. Entrata nella serie regina dei motori nel lontano 1977, la Renault ha disputato 321 gare ottenendo 35 vittorie e conquistando nelle stagioni 2005 e 2006 il titolo costruttori e piloti con Fernando Alonso. La prossima stagione la scuderia francese sarà al via del Mondiale di Formula 1 con la RS17 guidata dalla coppia formata da Nico Hülkenberg e Jolyon Palmer.

Ma Renault è sì motori, ma è anche innovazione. In strada e in pista. Così la Casa francese è protagonista anche della Formula E, dedicata alle monoposto con motore elettrico; mentre in questa stagione ha l'obiettivo dichiarato con conquistare il titolo nella WRC-3, cioè il Campionato del mondo rally vetture di produzione, cioè auto da rally prodotte in serie e non quindi appositamente realizzate per le competizioni.

Vota l'articolo:
Nessun voto. Potresti essere tu il primo!  
  • shares
  • +1
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE SPORT DI BLOGO