Sud Africa: Coetzee confermato, nonostante tutto

Nonostante i ko con Irlanda e Italia, e il pesante passivo con gli All Blacks, il ct degli Springboks è confermato, ma gli viene affiancato Franco Smith. E Brendan Venter...

<> at Principality Stadium on November 26, 2016 in Cardiff, Wales.

Non c'erano alternative, o forse si sono resi conto che con tutti i suoi limiti, le colpe non sono tutte sue. Allistar Coetzee è stato confermato ct del Sud Africa nonostante le storiche sconfitte con l'Irlanda e l'Italia e il pesante 57-15 subito con gli All Blacks a Durban. A pagare, invece, è il suo assistente Mzwandile Stick, retrocesso all'Under 20, che viene sostituito da una vecchia conoscenza italiana, Franco Smith.

Smith, attuale head coach dei Cheetahs, si occuperà dei trequarti, mentre vengono confermati Johann van Graan e Matthew Proudfoot. Un altro nome che si fa è quello di Brendan Venter, ex Springboks e attuale coach della difesa dell'Italia. Cioè lo stratega della tattica usata a Twickenham e che la SARU ha cercato più volte di riportare a casa. In verità pochi giorni fa il gossip della stampa lo dava già pronto per il Sud Africa, con Venter che avrebbe lasciato l'Italia a metà 6 Nazioni per ricoprire il ruolo negli Springboks.

Una notizia che in casa Fir hanno liquidato come inventata (ok, il termine non era proprio quello, ma non è riportabile qui, ndr.), mentre ora si parla di trattative ancora in corso, o quantomeno la volontà della SARU di convincerlo a stracciare il contratto che lo lega con gli azzurri fino al 2019. Aspettando novità, dunque, il ruolo di tecnico della difesa è ancora libero.

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail