Super Rugby: niente sorprese, è il solito monologo nero

E' partito il campionato dell'Emisfero Sud e la Nuova Zelanda domina il primo turno, con quattro successi su quattro.

TOKYO, JAPAN - FEBRUARY 25:  Julian Savea #11 (2R) of the Hurricanes celebrates with teammates after scoring a try during the Super Rugby Rd 1 game between Sunwolves and Hurricanes at Prince Chichibu Memorial Ground on February 25, 2017 in Tokyo, Japan.  (Photo by Kiyoshi Ota/Getty Images)

Hanno perso solo gli Highlanders, ma erano impegnati nel derby con i Chiefs. Poi i Blues hanno demolito i Rebels, gli Hurricanes hanno umiliato i giapponesi Sunwolves e i Crusaders hanno vinto di misura con i pericolosi Brumbies. Insomma, la Nuova Zelanda fa poker all'esordio, ribadendo che sono le sue franchigie quelle da battere.

Tra le altre, invece, arrivano le attese vittorie dei Waratahs, dei Lions, degli Stormers, dei Jaguares e quella dei Reds, che di misura superano gli Sharks.

SUPER RUGBY - PRIMA GIORNATA
Rebels v Blues 18-56
Highlanders v Chiefs 15-24
Reds v Sharks 28-26
Sunwolves v Hurricanes 17-83
Crusaders v Brumbies 17-13
Waratahs v Force 19-13
Cheetahs v Lions 25-28
Kings v Jaguares 26-36
Stormers v Bulls 37-24

SUPER RUGBY - CLASSIFICHE
Africa 1: Stormers 4; Cheetahs 1; Bulls, Sunwolves 0
Africa 2: Jaguares, Lions 4; Sharks 1; S.Kings 0
Australia: Waratahs, Reds 4; Brumbies, Force 1; Rebels 0
Nuova Zelanda: Hurricanes, Blues, Chiefs 5; Crusaders 4; Highlanders 0

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail