Pro 12: Zebre, la formazione per l'Ulster

Victor Jimenez ha annunciato il XV che domenica sfiderà i nordirlandesi al Lanfranchi di Parma.

zebre-ospreys-risultato.jpg

Domenica 26 Febbraio alle ore 13.30 le Zebre Rugby torneranno in campo nel Guinness PRO12; nell’agenda dei bianconeri la sfida casalinga contro i nord-irlandesi dell’Ulster. Si tratta della prima sfida stagionale tra le due squadre, visto che la gara d’andata prevista a Belfast lo scorso 25 Novembre non si giocò a causa del terreno di gioco ghiacciato. Sarà la nona gara tra le due formazioni, con il XV del Nord-Ovest a sconfiggere gli Ulstermen una sola volta al Lanfranchi nel 13-6 della stagione 2013/14, unica sconfitta dei nord-irlandesi in Italia nella loro storia. Le Zebre, senza 11 nazionali volati oggi in Inghilterra per la sfida di domenica a Twickenham contro i campioni in carica del RBS 6 Nazioni, cercheranno di cogliere la loro prima vittoria casalinga stagionale sfuggita di un soffio in diverse occasioni. Quattro infatti sono i bonus difensivi dei bianconeri nelle sei gare interne del torneo celtico fin qui disputate. Anche Ulster, reduce da due successi consecutivi in casa contro le due scozzesi, dovrà fare a meno di alcuni nazionali tra cui il tallonatore Best, capitano dell’Irlanda che ospita la Francia domani a Dublino.

Per la gara di domenica lo staff tecnico delle Zebre Rugby potrà contare sul rientro di due atleti che hanno saltato la trasferta gallese di venerdì contro gli Scarlets: il flanker Meyer e il centro Castello entrambi ristabiliti dai rispettivi infortuni. Tra le facce nuove ci sono anche tre permit player, i due cremisi Bergamin e Fragnito ed il colornese Balocchi mentre dal ritiro Azzurro sono tornati a disposizione Boni, Ruzza e Furno: solo il beneventano non partirà titolare nel XV scelto da coach Jimenez. Mancheranno invece i due stranieri Minnie e Baker, fermatosi in settimana per lievi infortuni.

Prima convocazione invece con la maglia zebrata per il tallonatore sudafricano Sidney Tobias che, partendo dalla panchina, potrà fare il suo esordio assoluto nel rugby europeo.

In particolare nella linea dei trequarti Berryman ritrova la maglia numero 15 mentre sulle ali sono confermati Greeff e Bellini, in meta al Parc Y Scarlets lo scorso venerdì. Nei centri l’azzurro Boni si sposta a secondo centro lasciando spazio a Pratichetti a primo centro. In mediana Palazzani partirà con la maglia numero 9 mentre all’apertura è confermato l’italo-argentino Bordoli.

Sei sono i cambi nel pacchetto di mischia bianconero: in prima linea partiranno i due piloni argentini Postiglioni e Roan con Fabiani –alla sua sessantesima gara ufficiale con le Zebre- che ritrova la maglia numero 2. In seconda linea viene confermato Koegelenberg che farà reparto con Bernabò. L’esperto romano – primo degi giocatori italiani alla sua 98esima gara nel Guinness PRO12- sarà per la prima volta capitano del XV del Nord-Ovest. In terza linea l’Azzurro Ruzza mantiene la maglia numero 8 mentra ai suoi fianchi i flanker saranno il rientrante Meyer insieme al permit player Bergamin, al suo esordio assoluto con le Zebre e nel Guinness PRO12.

In panchina siederanno altri due permit players: la seconda linea Fragnito tesserato con le Fiamme Oro Rugby nel massimo campionato italiano Eccellenza e Simone Balocchi, ala in forza al Rugby Colorno nel campionato nazionale di Serie A. I due giovani, entrambi ex Accademia Nazionale Ivan Francescato, hanno esordito in questa stagione con le Zebre Rugby.

ZEBRE
15 Dion Berryman, 14 Mattia Bellini, 13 Tommaso Boni, 12 Matteo Pratichetti, 11 Lloys Greeff, 10 Serafin Bordoli, 9 Guglielmo Palazzani, 8 Federico Ruzza, 7 Johan Meyer, 6 Dennis Bergamin, 5 Valerio Bernabò, 4 Gideon Koegelenberg, 3 Guillermo Roan, 2 Oliviero Fabiani, 1 Bruno Postiglioni
In panchina: 16 Sidney Tobias, 17 Andrea De Marchi, 18 Bartholomeus Le Roux, 19 Joshua Furno, 20 Davide Fragnito, 21 Carlo Engelbrecht, 22 Tommaso Castello, 23 Simone Balocchi

  • shares
  • Mail