6 Nazioni 2017: Allan "Catt ci fa lavorare sui dettagli"

L'apertura azzurra parla della sfida contro l'Inghilterra e 'racconta' gli allenatori azzurri.

tommy-allan.jpg

Mancano quattro giorni al terzo match della Nazionale Italiana Rugby all’RBS 6 Nazioni 2017 in calendario domenica 26 febbraio a Twickenham contro l’Inghilterra, partita che sarà trasmessa in diretta da DMAX, canale 52 del digitale terrestre, a partire dalle 15.20.

Secondo allenamento sul campo per gli azzurri ieri al CPO Giulio Onesti di Roma. Nell’incontro con la stampa che la preceduto la sessione pomeridiana, Tommaso Allan ha analizzato il prossimo avversario dell’Italrugby: “L'Inghilterra è una delle migliori squadre al mondo, la seconda dopo gli All Blacks. Sono molto cinici e commettono pochi errori. Per noi sarà una grande sfida. Dovremo limare il più possibile gli errori commessi contro l'Irlanda. Il nostro obiettivo è quello di fare una bella partita a Twickenham e competere fino all'80'”.

Non sarà un match qualunque per Mike Catt, ex numero 10 degli inglesi: “Per Catt sarà una grande sfida e credo che per lui sarà emozionante scendere nuovamente in campo davanti al suo pubblico, seppur da avversario. Lavorare con lui è molto stimolante. E’ un grande allenatore che lavora molto sia sulle skills di squadra sia su quelle individuali al termine dell’allenamento, puntando l’attenzione anche sui piccoli dettagli senza trascurare mai nulla”.

Elogi anche per il ct dell’Italia, Conor O’Shea: “Ci trasmette molta positività. Nelle consuete riunioni ci mostra gli errori ma anche tutto ciò che di buono abbiamo messo in pratica. Ci invita a guardare sempre al presente cercando di non farci condizionare dagli errori commessi in passato”.

Sarà la prima volta a Twickenham per Sami Panico: “E’ uno stadio affascinante. Credo che sia l’obiettivo per tutti i giocatori poter giocare almeno una partita in quello che da tutti è considerato il tempio del rugby. Siamo consapevoli del livello tecnico dei nostri avversari. Ci stiamo allenando bene e vogliamo essere competitivi fino alla fine. Contro l’Irlanda non abbiamo giocato come volevamo: stiamo analizzando tutti gli errori cercando di correggerli sin dal prossimo incontro e riprendere al meglio il cammino iniziato con Conor”.

“Sul piano personale – conclude Panico – cerco di dare sempre il massimo. Al termine di ogni allenamento mi focalizzo sulle mie skills personali per migliorarmi costantemente e farmi trovare sempre pronto”. Nella giornata di domani alle 14 verrà ufficializzata la formazione che affronterà l’Inghilterra.

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail