Ben Ryan: "I rugbisti tecnicamente sono anni luce dietro gli altri sport"

Il tecnico campione olimpico con le Fiji a Rio 2016 attacca il rugby, dove "si pensa solo alle dimensioni e alla forza".

ben-ryan.jpg

Il rugby moderno? Fermo a 40 anni fa come tecnica e abilità individuali, parole di Ben Ryan, cioè il tecnico che ha guidato le Fiji a vincere la medaglia d'oro alle ultime Olimpiadi di Rio nel rugby 7s. Il tecnico inglese va giù duro sul proprio blog e dice che il rugby non si è evoluto negli ultimi "30 o 40 anni". Ed è miglia dietro gli altri sport, in particolare quelli professionistici americani.

Secondo Ryan, il rischio è che il rugby "diventi meno preciso, basato più sulle dimensioni e sul peso che sulle abilità e la tecnica" se le skills "non vengono incoraggiate a venir migliorate". Il tecnico entra poi nello specifico, sottolineando un paio di esempi di questa approssimazione tecnica anche nel rugby a più alto livello. "La tecnica di passaggio cambia a ogni passaggio e raramente vedi le mani che alla fine del movimento puntano verso l'obiettivo - dice Ryan (sottolineando una cosa che anche Mike Catt mi aveva fatto notare quest'estate) -. Le mani sono raramente alzate per ricevere un passaggio, se non quando si vuole fingere di essere un ricevitore. E ci si muove molto più lateralmente che in avanti".

Non solo, perché secondo il tecnico inglese anche i placcaggi "riguardano più il colpire che il processo per arrivarci". Insomma, secondo Ryan negli ultimi 30/40 anni il rugby non si è evoluto, a differenza degli altri sport. "Prendete l'NBA. Ogni tiro provato è tecnicamente perfetto... guardateli giocare o allenarsi e vedrete come la stessa tecnica è stata allenata fino alla nausea. Un giocatore sbaglia qualcosa, anche minimamente, e viene ripetuta all'infinito in tv e i commentatori e il pubblico sottolineano l'inadeguatezza tecnica del giocatore".

"Bisogna essere tecnicamente brillanti sia in attacco sia in difesa o si viene sgamati subito" conclude Ryan. Nel rugby, invece, si usa il fisico e l'atletismo per nascondere i tanti limiti tecnici dei giocatori, anche a livello internazionale. A qualcuno, anche in Italia, fischiano le orecchie?

Vota l'articolo:
4.00 su 5.00 basato su 750 voti.  

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • +1
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE SPORT DI BLOGO