Benetton Treviso: Ferrarini e quel futuro da numero 2

La terza linea del Mogliano si sta allenando a Treviso e punta a un cambio di ruolo. Come fece Ongaro.

ohio-ferrarini.jpg

E' uno dei probabili acquisti per la prossima stagione della Benetton Treviso, ma l'arrivo di Filippo Ferrarini potrebbe regalare una sorpresa. Perché l'ex terza linea di Aironi, Zebre e di Ohio – attualmente al Mogliano – da settembre è una presenza fissa alla Ghirada, dove si allena quasi quotidianamente con Fabio Ongaro.

Sì, perché Pippo ha deciso di seguire le orme dell'ex numero 2 della Benetton e dell'Italia e di trasformarsi in tallonatore. Una scommessa per il ventiseienne di Noceto, che ha lanciato l'idea alla Benetton e ha trovato la porta aperta da parte di Pavanello, Crowley, Bortolami e Ongaro. Trasformarsi da flanker a tallonatore e inventarsi una nuova carriera.

Una carriera che ricorda proprio quella di Ongaro, che esordì in nazionale nel 2000 come terza linea con Johnstone e solo nel 2002 venne spostato a tallonatore da John Kirwan. L'opzione Ferrarini è molto interessante per la Benetton, che - se gli allenamenti convinceranno il giocatore e lo staff tecnico a metterlo in rosa come numero 2 – avrebbe una prima linea con abilità, qualità ed esperienza da terza, interessante sia in gioco aperto sia sui punti d'incontro.

Al momento Filippo Ferrarini si divide tra gli allenamenti con Mogliano e quelli con la Benetton, si sta impegnando molto e sta anche cambiando fisicamente, lavorando molto sulla massa muscolare e imparando l'abc del ruolo di tallonatore. Sarà un'opzione anche per Conor O'Shea in futuro?

  • shares
  • Mail