Rugby e doping: Positivo un All Blacks!

Patrick Tuipulotu sarebbe risultato positivo durante i test match di novembre.

<> at Stadio Olimpico on November 12, 2016 in Rome, Italy.

Prima della sfida contro la Francia, a Parigi, Patrick Tuipulotu (sceso in campo contro l'Italia a Roma) aveva lasciato il raduno degli All Blacks ed era tornato in Nuova Zelanda. "Questioni personali" aveva liquidato la faccenda il coach dei campioni del mondo Steve Hansen. Ma ora, a due mesi di distanza, la realtà che emerge è ben diversa.

Secondo la stampa neozelandese, infatti, Patrick Tuipulotu sarebbe risultato positivo a un controllo antidoping i cui risultati sarebbero emersi proprio in occasione dei test match autunnali. Tuipulotu, che è sotto contratto con i Blues nel Super Rugby, non ha giocato l'amichevole di questo weekend con gli Hurricanes e il motivo, appunto, sarebbe sempre quello. Doping.

Un caso esploso nella giornata di ieri e che sta creando non poche polemiche in Nuova Zelanda. In primo luogo, perché la positività del giocatore è diventata pubblica solo grazie allo scoop di Fairfax Media, altrimenti si sarebbe continuato a parlare di "questioni personali". Poi perché non vi è stata una risposta chiara dalla NZRU riguardo alla sostanza trovata, a quando il test si sarebbe svolto, quando ci saranno le contranalisi e cosa succederà ora. Perché Tuipulotu è stato fermato non dalla WADA, ma da World Rugby, e il caso è rimasto segreto per questioni di privacy. Ma ora che il fatto è noto, forse, sarebbe il caso di fare chiarezza. In primo luogo per il giocatore.

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail