6 Nazioni 2017: Italrugby, iniziato il viaggio

Da ieri sera gli azzurri sono in raduno a Roma in vista del Torneo continentale. Oggi pomeriggio allenamenti aperti al pubblico. Acciacchi in terza linea.

italrugby.jpg

La Nazionale Italiana Rugby muove i primi passi nell’RBS 6 Nazioni 2017 radunandosi ieri sera al Centro di Preparazione Olimpica “Giulio Onesti” di Roma dove gli azzurri convocati dal ct Conor O’Shea lavoreranno sino a mercoledì prima di rientrare ai club per gli impegni del weekend e ritrovarsi nuovamente il 29 gennaio nella Capitale per le prime due sfide del calendario, entrambe in calendario allo Stadio Olimpico: domenica 5 febbraio debutto contro il Galles, sabato 11 febbraio bis contro l’Irlanda.

Trentadue gli atleti selezionati dal ct O’Shea - al debutto nell’RBS 6 Nazioni sulla panchina italiana – che da oggi scenderanno sul campo del CPO: alle 11.30 il Commissario Tecnico, capitan Parisse, lo staff azzurro e una rappresentanza di atleti parteciperà al Salone d’Onore del CONI al tradizionale lancio nazionale del Torneo alla presenza del Presidente CONI Giovanni Malagò e del Presidente FIR Alfredo Gavazzi, mentre alle 14.30 cancelli dell’Acqua Acetosa aperti al pubblico per il primo allenamento del 6 Nazioni 2017.

Italia che, però, si è presentata a Roma incerottata, soprattutto in terza linea. Durante la sfida con i Wasps, infatti, la terza linea delle Zebre Maxime Mbandà è uscito dal campo per un colpo alla mano, la cui gravità è da valutare, anche se non dovrebbe compromettere la sua presenza all'esordio del torneo. Arriverà in ritardo, invece, Simone Favaro rimasto a Glasgow per un colpo alla spalla, anche se non sarebbe nulla di grave. Più preoccupante, e da valutare con attenzione, l'infortunio subito da Marco Barbini nel finale del match con La Rochelle.

ITALRUGBY
Piloni
Pietro Ceccarelli (Zebre Rugby, 5 Caps)
Dario Chistolini (Zebre Rugby, 15 Caps)
Lorenzo Cittadini (Aviron Bayonnais, 53 Caps)
Andrea Lovotti (Zebre Rugby, 9 Caps)
Sami Panico (Patarò Calvisano, 6 Caps)
Tallonatori
Tommaso D’Apice (Zebre Rugby, 11 Caps)
Ornel Gega (Benetton Treviso, 8 Caps)
Leonardo Ghiraldini (Stade Toulousain, 82 Caps)
Seconde Linee
George Fabio Biagi (Zebre Rugby, 14 Caps)
Joshua Furno (Zebre Rugby, 36 Caps)
Marco Fuser (Benetton Treviso, 16 Caps)
Federico Ruzza (Zebre Rugby, Esordiente)
Andries Van Schalkwyk (Zebre Rugby, 8 Caps)
Flanker/N.8
Marco Barbini (Benetton Treviso, 2 Caps)
Simone Favaro (Glasgow Warriors, 33 Caps)
Maxime Mata Mbanda’ (Zebre Rugby, 3 Caps)
Francesco Minto (Benetton Treviso, 31 Caps)
Sergio Parisse (Stade Francais, 121 Caps)
Abraham Jurgens Steyn (Benetton Treviso, 6 Caps)
Mediani Di Mischia
Giorgio Bronzini (Benetton Treviso, 3 Caps)
Edoardo Gori (Benetton Treviso, 56 Caps)
Marcello Violi (Zebre Rugby, 2 Caps)
Mediani D’apertura
Tommaso Allan (Benetton Treviso, 27 Caps)
Carlo Canna (Zebre Rugby, 15 Caps)
Centri
Tommaso Benvenuti (Benetton Treviso, 37 Caps)
Tommaso Boni (Zebre Rugby, 2 Caps)
Michele Campagnaro (Exeter Chiefs, 25 Caps)
Luke Mclean (Benetton Treviso, 84 Caps)
Ali
Giulio Bisegni (Zebre Rugby, 5 Caps)
Angelo Esposito (Benetton Treviso, 8 Caps)
Giovambattista Venditti (Zebre Rugby, 38 Caps)
Estremi
Edoardo Padovani (Zebre Rugby, 6 Caps)

  • shares
  • Mail