Inghilterra: Tom Arscott licenziato perché faceva la spia

I Sale Sharks hanno rescisso il contratto con l'ala accusata di aver passato i piani di gioco al Bristol.

during the Aviva Premiership match between XXX and XXX at

Una sconfitta inaspettata, una decisione ancora più sorprendente. I Sale Sharks sono stati risucchiati nella zona rossa della Premiership tre settimane fa, quando hanno perso 24-23 contro Bristol, con questi ultimi che hanno compiuto una grande rimonta nella ripresa. Per quella sconfitta a pagare è Tom Arscott, ala di Sale, licenziato dopo essere stato sospeso lo scorso 4 gennaio.

Perché? Perché secondo gli Sharks Tom si sarebbe incontrato con il fratello Luke, estremo proprio del Bristol, la sera prima della partita e avrebbe passato a Luke il game plan di Sale per la partita. Un'accusa che Bristol ha rispedito al mittente, dichiarando che Tom non avrebbe dato a Luke alcuna informazione utile quella sera, ma tanto è bastato perché Arscott venisse messo alla porta.

A peggiorare la situazione di Tom il suo passato, visto che prima di giocare con i London Welsh e con i Sale Sharks, tra il 2007 e il 2010 ha vestito proprio la maglia di Bristol. Per gli Sharks, comunque, il momento è veramente nero, con 10 sconfitte consecutive tra campionato e coppa e lo spettro di una possibile retrocessione non così distante.

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail