Coppe: l'Europa è sempre più celtica

Tre delle cinque formazioni già qualificate ai playoff nei due tornei continentali arrivano dalla Guinness Pro 12.

champions-celtiche.jpg

Leinster e Munster in Champions Cup, gli Ospreys in Challenge Cup. Con il Clermont e i Saracens a spezzare il monologo celtico. A 80 minuti dalla fine della stagione regolare sono già tre le formazioni della Guinness Pro 12 ad aver staccato il biglietto per i playoff europei, a conferma dell'ottima stagione dei club celtici in Europa.

Se a loro si aggiungono il Connacht (primo nel gruppo 2 della Champions), l'Edimburgo (primo nel gruppo 5 della Challenge), ma anche Glasgow (Champions), Newport e Cardiff (Challenge) che sono in corsa per un posto ai playoff nei rispettivi gironi, significa che a 80 minuti dalla fine i club celtici in corsa per uno dei 16 posti ai quarti di finale sono ben otto, con potenzialmente metà squadre qualificate che arriverebbero dalla Guinness Pro 12.

Al momento, se i giochi fossero finiti, ai playoff di Champions Cup andrebbero Munster, Connacht, Saracens, Leinster, Clermont, Wasps, Tolone e Glasgow, cioè 3 irlandesi, una scozzese, due inglesi e due francesi; ai playoff di Challenge Cup andrebbero Gloucester, Ospreys, Brive, Bath, Edimburgo, La Rochelle, Harlequins e Cardiff, cioè 3 inglesi, due francesi, due gallesi e una scozzese.

Insomma, tranne le italiane, tutte le nazioni dei tornei più importanti rischiano di essere rappresentate nei quarti di finale europei, con al momento il Top 14 che ha quattro qualificate, la Premiership che ne ha cinque e la Pro 12 che ne ha sette. Tutto, o quasi, potrebbe cambiare il prossimo weekend, ma al momento è evidente che - Italia esclusa - la Guinness Pro 12 ha guadagnato una fetta importante dell'Europa.

Vota l'articolo:
Nessun voto. Potresti essere tu il primo!  

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • +1
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE SPORT DI BLOGO