Champions Cup: Zebre, a Galway è una tormenta di mete

Netta sconfitta per i bianconeri contro Connacht nella quinta giornata della Coppa Europa di rugby.

Carlo Canna calcia dalla piazzola durante la sfida di Monigo.

Partenza subito in salita per le Zebre, con Matt Healy che dopo 90 secondi approfitta di un bel break dei compagni di squadra, buca la difesa e meta del Connacht. Reagisce però subito il XV di Parma e dopo un paio di tentativi, al 7', è Johan Meyer che chiude l'azione iniziata da Kurt Baker e va in meta per il pareggio. Zebre che insistono, mettono in difficoltà il XV di Galway e al 12' è il turno di Federico Ruzza a schiacciare, festeggiando nel migliore dei modi la convocazione in azzurro. Tutto da rifare, però, al 19', quando un errore dei bianconeri apre l'autostrada per John Cooney che vola e pareggio.

Ora sono i padroni di casa ad accelerare e ancora una volta sono gli attacchi ad avere la meglio e, così, al 23' è l'estremo O'Halloran a segnare la meta del sorpasso del Connacht. Soffrono ora le Zebre, rischiano grosso commettendo diversi falli, mentre gli irlandesi spingono per conquistare il punto di bonus già prima della mezz'ora, e al 28' la maul guidata da Bealham va oltre e bonus conquistato per il Connacht. A peggiorare le cose, al 31', il placcaggio alto di Lloyd Greeff costa il giallo per l'ala bianconera e Zebre in 14 per 10 minuti. E al 35' è Ceccarelli che si vede sbandierare davanti il cartellino giallo e Zebre in 13. Così al 37' arriva la quinta meta irlandese, questa volta con Marmion e Connacht che scappa via. E a tempo quasi scaduto arriva anche la realizzazione di Craig Ronaldson per il 40-14 del primo tempo.

Ripresa che inizia senza sorprese e dopo due minuti è nuovamente Healy ad andare in meta. Un altro minuto ed è O'Halloran a segnare l'ottava meta di Connacht che supera quota 50 punti. Al 53' va Fabiani in meta, ma l'arbitro Foley annulla per un velo nella maul e nulla di fatto. Di fatto, invece, al 55' è la meta di Kieran Marmion e Connacht che va oltre quota 60 e nove mete segnate.

Reazione d'orgoglio delle Zebre al 63', lunga azione, lungo vantaggio e alla fine Violi trova Bellini che si infila nella difesa e terza meta per i bianconeri, che hanno un quarto d'ora per cercare un punto di bonus per staccarsi dagli 0 punti in classifica. Ma al 68' sono dieci le mete degli irlandesi, con Caolin Blade che vola oltre la linea. Al 77' vola via Niyi Adeolokun e per fermarlo Minnie gli dà un colpo al fianco senza palla, nulla per l'arbitro e Zebre che evitano un'altra meta. Finisce, così, 66-21 e nuovo pesante ko per le Zebre in Europa.

CONNACHT – ZEBRE 66-21
Sabato 14 gennaio, ore 14.00 - Sportsground, Galway
Connacht: 15 Tiernan O’Halloran, 14 Niyi Adeolokun, 13 Rory Parata, 12 Craig Ronaldson, 11 Matt Healy, 10 John Cooney, 9 Kieran Marmion, 8 John Muldoon, 7 Eoin McKeon, 6 Sean O’Brien, 5 James Cannon, 4 Lewis Stevenson, 3 Finlay Bealham, 2 Tom McCartney, 1 Denis Buckley
In panchina: 16 Dave Heffernan, 17 JP Cooney, 18 John Andress, 19 James Connolly, 20 Naulia Dawai, 21 Caolin Blade, 22 Tom Farrell, 23 Danie Poolman
Zebre: 15 Kurt Baker, 14 Lloyd Greeff, 13 Edoardo Padovani, 12 Mattia Bellini, 11 Guglielmo Palazzani, 10 Carlo Canna, 9 Marcello Violi, 8 Federico Ruzza, 7 Johan Meyer, 6 Maxime Mbandà, 5 Valerio Bernabò, 4 Gideon Koegelenberg, 3 Pietro Ceccarelli, 2 Carlo Festuccia, 1 Andrea Lovotti
In panchina: 16 Oliviero Fabiani, 17 Andrea De Marchi, 18 Dario Chistolini, 19 Joshua Furno, 20 George Biagi, 21 Carlo Engelbrecht, 22 Derick Minnie, 23 Serafin Bordoli
Arbitro: Tom Foley
Marcatori: 2' m. Healy tr. Cooney, 7' m. Meyer tr. Canna, 11' m. Ruzza tr. Canna, 19' m. Cooney tr. Cooney, 24' m. O'Halloran tr. Cooney, 28' m. Bealham tr. Cooney, 37' m. Marmion tr. Cooney, 40' m. Ronaldson, 43' m. Healy tr. Cooney, 44' m. O'Halloran tr. Cooney, 54' m. Marmion tr. Cooney, 64' m. Bellini tr. Canna, 68' m. Blade
Cartellini gialli: 31' Greeff, 35' Ceccarelli

Vota l'articolo:
4.01 su 5.00 basato su 71 voti.  
  • shares
  • +1
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE SPORT DI BLOGO