Pro 12: Zebre, nuova delusione con Edimburgo

Si è appena conclusa a Parma la sfida valevole per la dodicesima giornata della Celtic League di rugby.

zebre-edimburgo-risultato.jpg

Nuovo ko per le Zebre, che perdono contro una diretta avversaria nella zona bassa della classifica e perdono dopo un match ricco di errori, dove i bianconeri hanno concesso troppo spazio di manovra e possesso a un Edimburgo che non entusiasma, ma per cui basta il minimo per portare a casa la vittoria.

Un avvio di match molto tattico, con le squadre che non vogliono rischiare nulla e si affidano molto al gioco al piede, con però gli scozzesi che guadagnano terreno nei primi minuti. Niente occasioni e poche emozioni nei primi 10 minuti del match, dove però sembra Edimburgo ad avere più voglia di fare la partita, con le Zebre che difendono e allontanano sistematicamente il pericolo. Si arriva, così, al 14' per vedere i primi punti e arrivano dal piede di Weir che porta in vantaggio gli ospiti. Prova a reagire il XV bianconero, ma sull'avanzamento Canna preferisce usare il piede e occasione sprecata. Arriva, così, una nuova folata rossa, ma la difesa dei padroni di casa resiste e il primo quarto si chiude con un nulla di fatto.

Provano a crescere le Zebre, che tengono più il pallone, provando ad avanzare sul terreno. Al 25' entrano, così, nei 22 scozzesi, palla che si sposta al largo, dove arriva Tommaso Boni che rompe un placcaggio e va oltre la linea di meta. La risposta scozzese arriva subito, con una lunga azione in attacco che obbliga le Zebre al fallo e Weir che riporta Edimburgo a -1. Zebre che soffre in touche, spreca un paio di occasioni in attacco, prova a reagire agli errori e arriva vicino alla meta al 35', ma l'ultimo uomo viene mandato in rimessa. Provano i padroni di casa a portare a casa altri punti prima dell'intervallo, ma faticano a risalrie il campo e, così, al 39' D'Apice perde malamente l'ovale che viene raccolto da Chris Dean che può involarsi per oltre metà campo e schiaccia in meta, dando a Edimburgo il vantaggio che, al netto degli errori da entrambe le parti, rappresenta abbastanza bene i primi 40 minuti di gioco.

Zebre che anche a inizio ripresa commettono qualche errore di troppo palla in mano, non riuscendo così a sfruttare i propri attacchi e concedendo la chance di contrattaccare all'Edimburgo, che gestisce il piccolo vantaggio. Soffrono i bianconeri e al 55' allungano gli scozzesi, che sfruttano un bel grubber di Kinghorn che libera Will Helu e ospiti che vanno a +11.

Reazione furiosa delle Zebre che cercano disperatamente la meta che riaprirebbe il match. Azione multifase nei 22 scozzesi, vantaggio a 2 metri dalla linea di meta, palla raccolta da Violi che libera Canna che di prepotenza schiaccia e seconda meta per i padroni di casa che tornano sotto break. Ma poco dopo arriva un nuovo fallo dei padroni di casa e Duncan Weir può riallungare per gli ospiti. Edimburgo che ha il controllo dell'ovale e del match, Zebre che non riescono a risalire il campo e subiscono il gioco non spettacolare ma concreto degli scozzesi, che così possono amministrare senza problemi e, anzi, sono proprio gli ospiti a rendersi pericolosi e al 75' è ancora Weir a mettere tre punti sul tabellino. Nuova sconfitta, dunque, per le Zebre, che restano in fondo alla classifica dopo un match vinto meritatamente dagli scozzesi e a poco serve la meta a tempo scaduto di Van Schalkwyk che vale comunque il punto di bonus.

ZEBRE – EDIMBURGO 19-24
Sabato 31 dicembre, ore 12.00 - Stadio Lanfranchi, Parma
Zebre: 15 Edoardo Padovani, 14 Kurt Baker, 13 Tommaso Boni, 12 Faialaga Afamasaga, 11 Giovanbattista Venditti, 10 Carlo Canna, 9 Marcello Violi, 8 Andries Van Schalkwyk, 7 Johan Meyer, 6 Derick Minnie, 5 George Biagi, 4 Quintin Geldenhuys, 3 Dario Chistolini, 2 Tommaso D'Apice, 1 Andrea Lovotti
In panchina: 16 Carlo Festuccia, 17 Guillermo Roan, 18 Pietro Ceccarelli, 19 Joshua Furno, 20 Federico Ruzza, 21 Guglielmo Palazzani, 22 Matteo Pratichetti, 23 Mattia Bellini
Edimburgo: 15 Blair Kinghorn, 14 Damien Hoyland, 13 Chris Dean, 12 Junior Rasolea, 11 Will Helu, 10 Duncan Weir, 9 Sean Kennedy, 8 Cornell Du Preez, 7 Jamie Ritchie, 6 Magnus Bradbury, 5 Ben Toolis, 4 Fraser McKenzie, 3 Simon Berghan, 2 Ross Ford, 1 Allan Dell
In panchina: 16 Neil Cochrane, 17 Jack Cosgrove, 18 Murray McCallum, 19 Lewis Carmichael, 20 Viliame Mata, 21 Nathan Fowles, 22 Jason Tovey, 23 Glenn Bryce
Arbitro: Gary Conway
Marcatori: 14' cp. Weir, 25' m. Boni tr. Canna, 30' cp. Weir, 39' m. Dean tr. Weir, 55' m. Helu, 62' m. Canna, 65' cp. Weir, 75' cp. Weir, 80' m. Van Schalkwyk tr. Canna
Cartellini gialli: 80' Fowles

  • shares
  • +1
  • Mail