2017: Marius Mitrea pronto per il club più elitario del rugby

Il fischietto azzurro sempre più protagonista nei match che contano. E' il momento di entrare nel gotha degli arbitri.

during the European Rugby Challenge Cup match between Exeter Chiefs and Newcastle Falcons at Sandy Park on April 4, 2015 in Exeter, England.

Agli ultimi Mondiali, in Inghilterra nel 2015, c'erano 3 francesi, 2 inglesi, 2 irlandesi, 2 neozelandesi, 2 sudafricani e un gallese. Quattro anni prima erano 2 inglesi, 2 irlandesi, 2 neozelandesi, 2 sudafricani, un francese e un gallese. Tornando al 2007 c'erano 3 inglesi, 2 irlandesi, 2 neozelandesi, 2 sudafricani, un francese, un gallese e un australiano.

Guardando alle finali di Heineken/Champions Cup, invece, negli ultimi 10 anni abbiamo avuto cinque volte un gallese (Owens), due volte un irlandese, un francese e un inglese. Insomma, parliamoci chiaro: il circolo degli arbitri di alto livello è molto chiuso, elitario come pochi altri, degno dei 'gentlemen's club' di Londra. Entrarci, se non fai parte dei giusti giri (o delle giuste nazioni, ndr.) è quasi impossibile.

Eppure un arbitro sta bussando a quel club e i suoi battiti sul portone si stanno facendo sentire. Negli ultimi mesi, infatti, l'italiano Marius Mitrea è stato selezionato per arbitrare diversi match importanti, sia a livello di nazionali sia a livello di club. A maggio ha avuto l'onore di fischiare a Twickenham nel test match tra Inghilterra e Galles, primo match tra tier 1 affidato a un italiano. A novembre è tornato a Londra per Inghilterra-Fiji, mentre nell'attuale Champions Cup il fischietto azzurro è stato scelto per diversi big match, a partire da Leicester Tigers - Racing 92, passando poi per Clermont – Ulster, mentre a gennaio sarà in campo a Limerick per Munster – Racing 92.

Insomma, match di altissimo livello per il fischietto italiano che, ora, sembra pronto al definitivo salto di livello. In campo si è dimostrato più volte all'altezza della situazione, ha convinto la World Rugby ad affidargli sfide importante, confermandosi uno dei migliori fischietti al mondo. Nel 2017 sarà la volta che il portone di quel club elitario finalmente si aprirà per lui?

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • +1
  • Mail