Pro 12: Benetton, la sfida con le Zebre è tua

Si è concluso il derby azzurro valevole per l'undicesima giornata della Celtic League. Ecco come è andata.

during the Guinness Pro 12 match between Benetton Treviso and Zebre Rugby at Stadio comunale di Monigo on December 23, 2016 in Treviso, Italy.

Match importante a Monigo e le due squadre iniziano con molta attenzione la sfida, con una serie di calci tattici che però i padroni di casa non sfruttano perdendo la prima touche in attacco. Un paio di palle perse spengono i primi attacchi di Zebre e Treviso e prima occasione per gli ospiti che conquistano un fallo e la touche vicino ai 22 avversari, ma un velo sulla rimessa ferma i bianconeri. Al 9' clamoroso errore di Barbieri, che prima stoppa un calcio avversario, poi non ha il coraggio di raccogliere subito l'ovale, lo calcia male e manca una meta già fatta. Poco dopo altra occasione persa per Treviso con l'ultimo passaggio a Esposito che non è controllabile. Nuova occasione biancoverde, palla rubata, contrattacco, ma Esposito è isolato e deve lasciare l'ovale. Benetton più spumeggiante in questo avvio, e al 17' nuova palla rubata, nuova occasione, ma nuova azione che non porta punti. Insistono i biancoverdi e conquistano una punizione che Allan può provare a piazzare e primi punti del match.

Rispondono le Zebre che rubano una touche con Biagi, poi sfondano con Bisegni, ma Treviso si salva. Ancora tante imprecisioni rendono difficile per entrambe le squadre rendersi realmente pericolose. Treviso molto fallosa in mischia e al 26' occasione per Padovani dalla distanza, ma il calcio è pessimo e nulla di fatto, anche se Tommy Allan non raccoglie e regala una mischia nei 22 alle Zebre. Partono gli ospiti, ma Treviso difende benissimo e conquista l'ovale a pochi metri dalla linea di meta. Palla rubata dalle Zebre su un calcetto di Allan, ma a correre sono i più lenti e Treviso recupera e riesce a rubare la palla. Insistono, però, gli ospiti, che vogliono portare a casa una meta dopo che hanno iniziato a essere più presenti in campo, guadagnando il baricentro del match. E al 34' va oltre la linea di meta van Schalkwyk e sorpasso Zebre. Treviso cerca subito di rispondere, per non chiudere un primo tempo in cui ha costruito molto, ma portato pochissimo a casa. Sfonda con il pack, obbliga le Zebre al fallo, cerca la meta, spinge sempre con gli avanti, ma fallo biancoverde a un passo dalla meta ed ennesima occasione sprecata. Ancora un errore, questa volta delle Zebre, che regala una punizione a tempo scaduto e Allan può accorciare sul -1.

Secondo tempo che si accende dopo 5 minuti, quando Tebaldi fa il break vincente, entra nei 22, aspetta gli avversari e occasione per Treviso di costruire un'azione vicino all'area di meta. Ma ancora una volta non arriva la meta e Benetton spreca ancora un'occasione. Occasione non persa poco dopo dalla piazzola per Allan e Treviso di nuovo in vantaggio. E allungano al 59'. Touche persa da Treviso nella propria metà campo, ma Violi non può raccogliere, calcio di Giazzon ad allungare l'ovale, corre Allan, raccoglie e schiaccia. Trasforma ancora Allan e per la prima volta si va oltre break quando si entra nell'ultimo quarto di gioco.

Benetton che cerca di tenere alto il baricentro per non far rientrare in partita le Zebre. Difende molto bene la squadra di casa, faticano i bianconeri a risalire il campo mentre passano i minuti. E match che si chiude al 76'. Palla intercettata da Luca Sperandio e corsa lunghissima fino alla meta della vittoria per la Benetton. E al 79' la meta di van Zyl serve solo a fissare il punteggio sul 23-12.

BENETTON TREVISO – ZEBRE 23-12
Venerdì 23 dicembre, ore 19.35 - Stadio Monigo, Treviso
Treviso: 15 Luke McLean, 14 Angelo Esposito, 13 Tommaso Benvenuti, 12 Alberto Sgarbi, 11 Luca Sperandio, 10 Tommaso Allan, 9 Tito Tebaldi, 8 Marco Barbini, 7 Abraham Steyn, 6 Robert Barbieri, 5 Dean Budd, 4 Marco Fuser, 3 Simone Ferrari, 2 Davide Giazzon, 1 Alberto De Marchi.
In panchina: 16 Roberto Santamaria, 17 Matteo Zanusso, 18 Tiziano Pasquali, 19 Jeff Montauriol, 20 Marco Lazzaroni, 21 Giorgio Bronzini, 22 Ian McKinley, 23 Luca Morisi
Zebre: 15 Edoardo Padovani, 14 Mattia Bellini, 13 Giulio Bisegni, 12 Tommaso Castello, 11 Giovanbattista Venditti, 10 Carlo Canna, 9 Marcello Violi, 8 Andries Van Schalkwyk, 7 Johan Meyer, 6 Derick Minnie, 5 George Biagi, 4 Quintin Geldenhuys, 3 Dario Chistolini, 2 Tommaso D’Apice, 1 Andrea Lovotti
In panchina: 16 Carlo Festuccia, 17 Bruno Postiglioni, 18 Pietro Ceccarelli, 19 Valerio Bernabò, 20 Federico Ruzza, 21 Guglielmo Palazzani, 22 Tommaso Boni, 23 Kayle Van Zyl
Arbitro: Marius Mitrea
Marcatori: 20' cp. Allan, 34' m. van Schalkwyk tr. Canna, 40' cp. Allan, 53' cp. Allan, 59' m. Allan tr. Allan, 74' m. Sperandio tr. Allan, 79' m. van Zyl

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • +1
  • Mail