Pro 12: Morisi, il talismano della Benetton Treviso

Il ritorno del centro azzurro, come un anno fa, ha coinciso con una vittoria per i biancoverdi.

meta-morisi.jpg

Il centro Luca Morisi, rientrato in campo la scorsa settimana dopo una lunga assenza causa l’infortunio al crociato, analizza sul sito della Benetton il match giocato contro Bayonne e parla dei propri obiettivi per la stagione in corso e non solo.

Lo scorso anno la squadra aveva ritrovato la vittoria con il tuo esordio stagionale contro i Cardiff Blues, quest’anno è successa la stessa cosa. Possiamo considerarti un talismano?
“E’ vero, come già successo lo scorso anno al mio rientro abbiamo vinto, ma credo che considerarmi un talismano sia eccessivo. Lo diciamo un po’ scherzando in spogliatoio ma la cosa rimane lì. Poi vedremo (aggiunge scherzando, ndr), se dovesse ripetersi nel tempo potremo anche pensarlo”.

Ci avevi lasciato con una meta nel match vinto contro Connacht, come già detto quest’anno ti abbiamo ritrovato con un’altra vittoria. Che partita è stata e come reputi la tua prova a Bayonne?
“Sapevamo che la partita contro Bayonne sarebbe potuta essere una partita importante per la nostra stagione, siamo entrati in campo molto positivi, consapevoli di dover dare il massimo come per ogni altra partita e così è stato. Ci sono stati momenti difficili, in cui è emerso il loro gioco alla mano, ma in quelle occasioni siamo stati bravi in fase difensiva e soprattutto nello sfruttare nel migliore dei modi i nostri contrattacchi realizzando parecchi punti. E’ stata una dimostrazione di quanto possiamo essere pericolosi offensivamente. Sarà sicuramente un inizio”.

Come sono stati questi mesi lontano dal campo?
“A stare mesi lontano dal campo sfortunatamente ci sono un po’ abituato, spero veramente che siano gli ultimi perché subire così tanti infortuni è qualcosa che ti logora soprattutto mentalmente. Ho sfruttato questi mesi per allenarmi veramente tanto e sono sicuro che raccoglierò i frutti del mio lavoro”.

Il tuo rientro sta avvenendo gradualmente, quando credi che potremo vederti al 100%?
“Spero di essere al massimo della condizione al più presto, un’operazione al crociato richiede sempre dei tempi di recupero non brevi. L’importante è stare sereni con la mente ed andare in campo senza paura, il resto verrà con il tempo”.

Che effetto ha avuto la vittoria sul morale dello spogliatoio?
“La vittoria contro Bayonne è stata importantissima, soprattutto perché arrivata fuori casa. Faremo di tutto per ripeterci, questa volta a Monigo davanti i nostri tifosi”.

Adesso che sei rientrato quali obiettivi ti sei prefissato per la stagione?
“Spero di trovare quella continuità con la maglia biancoverde che purtroppo in questi 5 anni a causa dei numerosi infortuni mi è mancata. Voglio essere un giocatore fondamentale per questo club”.

In che maniera state preparando l’incontro di sabato e che partita dobbiamo attenderci?
“Sappiamo che sarà una partita dura, Bayonne verrà qui con il coltello fra i denti. Dobbiamo essere concentrati, uniti e pronti ad affrontarli a viso aperto”.

Foto - Benetton Treviso

  • shares
  • +1
  • Mail