Pro 12: Zebre, ancora emergenza per gli Scarlets

Gianluca Guidi ha annunciato la formazione che affronterà i gallesi domani a Parma.

Guinness PRO12, Stadio Sergio Lanfranchi, Italy 4/10/2015.Zebre vs Scarlets.Zebre's Mattia Bellini with Michael Tagicakibau of Scarlets.Mandatory Credit ©INPHO/Francesca Soli

Le Zebre torneranno in campo domani allo Stadio Lanfranchi di Parma nel decimo turno del Guinness PRO12 contro gli Scarlets. Per l’occasione il XV di parma potrà schierare diversi dei 14 azzurri che sono stai convocati dall’Italia in preparazione alle tre sfide contro Nuova Zelanda, Sudafrica e Tonga.

Gli impegni della nazionale sono costati cari in termini d’infortuni: per la gara contro i gallesi reduci da sei successi consecutivi non potranno scendere in campo cinque azzurri. Oltre a Furno –infortunio muscolare in allenamento -, Lovotti – frattura a una costola nella sfida agli AllBlacks- e Mbandà –distorsione ad una caviglia contro i tuttineri- l’ultima sfida contro gli isolani di Padova ha costretto al forfait anche Biagi con Van Schalkwyk che rimane in forse per la gara del Lanfranchi: i dubbi saranno sciolti nel riscaldamento di domani. Probabile una staffetta in cabina di regia tra Padovani e Canna, col beneventano che partirà titolare mentre rimane invece a riposo il centro Bisegni, uno dei giocatori maggiormente utilizzati in questa prima fase di stagione tra Zebre e nazionale.

Per la gara di domani la linea dei trequarti delle Zebre vedrà a estremo Berryman al suo esordio stagionale el pari di Bellini che partirà all’ala insieme a Venditti, in meta con l’Italia nella vittoria contro gli Springboks di due settimane fa. La coppia di centri sarà formata da Castello e dall’azzurro Boni, autore dell’unica meta italiana contro gli AllBlacks a Roma. In mediana spazio ai due nazionali Violi e Canna, topscorer stagionale dei bianconeri con 41 punti.

Il pacchetto di mischia italiano schiera in prima linea l’argentino Postiglioni e Chistolini come piloni mentre D’Apice –reduce dal ritiro azzurro- chiuderà il reparto come tallonatore cogliendo la sua 40esima presenza ufficiale col club. In seconda linea a capitanare le Zebre Rugby ci sarà Geldenhuys insieme a Ruzza In terza linea i flanker saranno i due sudafricani Minnie e Meyer con Van Schalkwyk che partirà a numero 8.

ZEBRE
15 Dion Berryman, 14 Mattia Bellini, 13 Tommaso Boni, 12 Tommaso Castello, 11 Giovanbattista Venditti, 10 Carlo Canna, 9 Marcello Violi, 8 Andries Van Schalkwyk, 7 Johan Meyer, 6 Derick Minnie, 5 Federico Ruzza, 4 Quintin Geldenhuys, 3 Dario Chistolini, 2 Tommaso D’Apice, 1 Bruno Postiglioni
In panchina: 16 Carlo Festuccia, 17 Andrea De Marchi, 18 Guillermo Roan, 19 Gideon Koegelenberg, 20 Valerio Bernabò, 21 Guglielmo Palazzani, 22 Matteo Pratichetti, 23 Edoardo Padovani

  • shares
  • +1
  • Mail