Rugby Seven: All Blacks, il dopo Tietjens si chiama Clark Laidlaw

L'attuale assistant coach dei London Irish lascerà l'Inghilterra a giugno per allenare la nazionale di rugby 7s neozelandese.

during the round seven Super Rugby match between the Hurricanes and the Rebels at Westpac Stadium on March 27, 2015 in Wellington, New Zealand.

Una prima volta nell'era professionistica. Sì, perché per la prima volta la Nuova Zelanda sceglie un allenatore straniero per una delle sue nazionali. Clark Laidlaw, scozzese, allenerà da luglio gli All Blacks 7s, la nazionale di rugby a sette neozelandese reduce dalla delusione a Rio 2016.

Chiusa la lunghissima era di Gordon Tietjens, dunque, tocca allo scozzese Laidlaw risolleva il rugby seven tuttonero. Ex giocatore di rugby 7s per la Scozia, la carriera d'allenatore di Laidlaw è stata quasi interamente vissuta però proprio in Nuova Zelanda.

Ha iniziato come allenatore di seven a in Taranaki, passando poi sotto Tietjens come skills coach e video analyst nel biennio 2010-12, mentre è stato program manager del sevens a Wellington nel 2014-15. Ha, poi, anche lavorato nel Super Rugby come assistant coach degli Hurricanes dal 2013 al 2015 prima di passare l'anno scorso ai London Irish come assistente.

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail