Italia vs Springboks -5: Sud Africa, è crisi continua

Il pesante ko contro l'Inghilterra non ha migliorato il morale nello spogliatoio del prossimo avversario degli azzurri.

during the Old Mutual Wealth Series match between England and South Africa at Twickenham Stadium on November 12, 2016 in London, England.

La prima sconfitta dopo 10 anni contro l'Inghilterra, il sesto ko in 10 partite nel 2016 e uno spogliatoio che è molto caldo. Il Sud Africa che sta sbarcando in Italia, dove sabato prossimo affronterà gli azzurri al Franchi di Firenze, è una squadra con più dubbi che certezze e che ha paura di sbagliare ancora.

"Il nostro game-plan era buono. Non abbiamo sbagliato strategia, semplicemente abbiamo sbagliato in campo e non siamo riusciti a mettarla in pratica - analizza Willem Alberts, che continua -. Abbiamo perso troppi palloni, l'Inghilterra ha calciato benissimo e noi abbiamo giocato dal lato sbagliato del campo. Sono tempi difficili, ma continuiamo a lavorare".

E anche Allistar Coetzee sa che così non va e sa di essere nell'occhio del ciclone. "Sono tempi duri, ma quando guardo alla squadra vedo ragazzi che non hanno mollato e hanno continuato a lottare. Questo mi fa sperare - ha detto il ct -. Diventiamo i nostri peggiori nemici se facciamo errori individuali. Ci sono cose da sistemare, ma dobbiamo cercare di sistemarle in fretta, soprattutto in difesa".

"E' dura, ma non devi mollare, devi continuare a lavorare e guardare alle cose positive. Come collettivo non siamo felici di come è andata. Se serve a migliorare, penseremo se dare spazio e opportunità a giocatori diversi. I giocatori devono capire che gli errori individuali a questi livello sono importanti e devono prendersene le responsibilità. Non abbiamo scuse" ha concluso Coetzee.

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail