Bataclan un anno dopo: Barraud "Torno in campo presto"

L'apertura di Mogliano, rimasta ferita un anno fa negli attentati di Parigi, è pronto per tornare a giocare a rugby.

aristide-barraud.jpg

Un anno fa Parigi venne scossa dal più grave attacco terroristico della sua storia. Diversi fondamentalisti islamici colpirono i simboli della vita parigina e occidentale, tra i quali il locale Bataclan e altri locali notturni. In uno di questi c'era Aristide Barraud, giocatore di rugby del Mogliano, che rimase seriamente ferito nell'attentato. "Ho imparato che possono bastare due secondi per cadere nell’orrore" ha raccontato Aristide, salvo per miracolo.

E ora, sulle pagine della Tribuna, dà appuntamento ai tifosi e ai compagni alla prossima primavera. Quando vuole tornare in campo, tornare a giocare, mettersi alle spalle quel terribile 13 novembre 2015 e riprendere il cammino interrotto davanti al "Petit Cambodge", uno dei locali attaccati dai terroristi.

Foto - Alfio Guarise

  • shares
  • Mail