Eccellenza: Rovigo rateizza gli stipendi e attacca la Fir

Dopo le polemiche a distanza tra il presidente Zambelli e Alfredo Gavazzi, ora un comunicato mette nero su bianco la questione contributi europei.

rovigo.jpg

Dopo il botta e risposta a distanza tra il presidente del Rovigo Zambelli e quello della Fir Gavazzi, arriva un comunicato stampa del club veneto a gettare nuova benzina sul fuoco. Oggetto del contendere i contributi dell'EPCR che la Fir non ha ancora redistribuito tra i club d'Eccellenza. Mettendo nei guai i rossoblù, che ora devono rateizzare i compensi, a conferma del difficile momento del rugby italiano.

"Dopo sei anni di attività, per la prima volta, i compensi del mese di ottobre ai giocatori e allo staff tecnico saranno pagati con un acconto del 50%; l’altro 50% si pensa di poterlo liquidare entro due-tre settimane. Purtroppo se non arriveranno i contributi F.I.R., consueti e mai annullati, si dovrà procedere con il solo acconto del 50% anche per le mensilità di novembre e dicembre. Il Presidente è dispiaciuto ma non può fare diversamente; per qualche caso particolare interverrà personalmente. In attesa che la situazione si normalizzi, probabilmente all’inizio del 2017, auspica la comprensione di giocatori, staff tecnico e tifosi" si legge sul comunicato del Rugby Rovigo.

  • shares
  • Mail