Pro 12: a Limerick le Zebre alzano subito bandiera bianca

Monologo del Munster nella sfida di questo pomeriggio contro la franchigia di Parma.

munster-zebre.jpg

Perdono nettamente le Zebre, che a Limerick subiscono la netta superiorità del Munster, commettono troppo errori e finiscono per alzare la bandiera bianca fin dal primo tempo. Così arriva un ko pesantissimo e un passo indietro per il XV di Guidi, che mostra la necessità di trovare la quadra a partire dalla mediana, dove si deve iniziare a creare il gioco.

Iniziano subito forte i padroni di casa, mentre le Zebre perdono la prima touche e sulla seguente azione, dopo un prolungato affondo, è Sweetnam ad andare in meta. Insiste Munster, soffrono gli ospiti, ma un tenuto proprio vicino alla linea di meta salva i bianconeri da un uno/due micidiale. Prova a reagire, invece, il XV di Guidi e conquista una punizione, ma Carlo Canna manca i pali. Un altro errore in touche nega un nuovo attacco alle Zebre e il piede di Bleyendaal riporta Munster in attacco. Troppi buchi lasciati tra le maglie bianconere e Zebre che rischiano nuovamente, ma un intercetto di Venditti rischia di mandare il XV di Parma in meta, ma l'ala azzurra viene rimontata senza problemi da tre avversari e nulla di fatto, con Munster che nel gioco rotto si riporta nei 22 ospiti.

E dalla seguente touche è Conor Murray a trovare distratta la difesa italiana, a infilarsi e schiacciare per la seconda meta di giornata. Si salvano, in qualche modo, le Zebre subito dopo, quando un calcetto sull'ala rischia di mandare Wootton in meta, ma Canna interviene al limite del regolamento e obbliga l'avversario all'avanti. Soffrono troppo, però, gli ospiti con gli irlandesi liberi di fare ciò che preferiscono palla in mano e che mettono pressione ai bianconeri quando sono palla in mano. Ed è proprio su una palla delle Zebre che il calcio di liberazione di Canna viene stoppato da CJ Stander che può andare comodamente in meta per il 21-0. E il bonus arriva poco dopo la mezz'ora, ancora una volta figlio di un errore delle Zebre. Passaggio sbagliato, intercetto e un calcio libera Simon Zebo che controlla di ginocchio e poi, in area di meta, raccoglie e schiaccia. Insomma, match chiuso in 32 minuti e ancora 50 minuti di sofferenza per i bianconeri. Zebre che provano a reagire al colpo da ko, vanno vicino a marcare la meta, ma commettono sempre qualche errore di troppo che ribalta velocemente la situazione in campo.

Non cambia la musica a inizio ripresa, con il Munster che continua a spingere sull'acceleratore e le Zebre a soffrire in difesa. E al 52' serve il TMO per assegnare la quinta meta agli irlandesi, meta di punizione che Keatley trasforma. E continua il monologo della Red Army, che al 64' è Stephen Archer a segnare e portare il Munster a +42. Così serve solo a togliere lo zero dal punteggio delle Zebre la meta segnata da Di Giulio al 71' che fissa il punteggio sul 42-5. Che diventa 49-5 al 79', con la seconda meta di CJ Stander.

MUNSTER – ZEBRE 49-5
Sabato 1 ottobre, ore 18.00 - Thomond Park, Limerick
Munster: 15 Simon Zebo, 14 Darren Sweetnam, 13 Keith Earls, 12 Jaco Taute, 11 Alex Wootton, 10 Tyler Bleyendaal, 9 Conor Murray, 8 CJ Stander. 7 Tommy O'Donnell, 6 Billy Holland, 5 Darren O'Shea, 4 Donnacha Ryan, 3 Stephen Archer, 2 Duncan Casey, 1 Dave Kilcoyne,
In panchina: 16 Niall Scannell, 17 James Cronin, 18 John Ryan, 19 Peter O'Mahony, 20 Conor Oliver, 21 Duncan Williams, 22 Ian Keatley, 23 Cian Bohane
Zebre: 15 Edoardo Padovani, 14 Gabriele Di Giulio, 13 Giulio Bisegni, 12 Tommaso Castello, 11 Giovanbattista Venditti, 10 Carlo Canna, 9 Guglielmo Palazzani, 8 Federico Ruzza, 7 Johan Meyer, 6 Jacopo Sarto, 5 Gideon Koegelenberg, 4 Quintin Geldenhuys, 3 Dario Chistolini, 2 Tommaso D'Apice, 1 Andrea Lovotti
In panchina: 16 Carlo Festuccia, 17 Bruno Postiglioni, 18 Guillermo Roan, 19 Joshua Furno, 20 Derick Minnie, 21 Carlo Engelbrecht, 22 Tommaso Boni, 23 Lloyd Greeff
Arbitro: Dan Jones
Marcatori: 2' m. Sweetnam tr. Bleyendaal, 23' m. Murray tr. Bleyendaal, 29' m. Stander tr. Bleyendaal, 32' m. Zebo tr. Bleyendaal, 52' m.t. tr. Keatley, 64' m. Archer tr. Keatley, 71' m. Di Giulio, 79' m. Stander tr. Keatley

Vota l'articolo:
Nessun voto. Potresti essere tu il primo!  
  • shares
  • +1
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE SPORT DI BLOGO