Olimpiadi 2016: Rugby Seven femminile, le migliori già in fuga

Facciamo il punto dopo i primi dodici match della fase a gironi del torneo rosa di rugby a sette.

on Day 1 of the Rio 2016 Olympic Games at Deodoro Stadium on August 6, 2016 in Rio de Janeiro, Brazil.

Prima giornata del torneo femminile di rugby seven e le migliori hanno già staccato il biglietto per i quarti di finale. Anzi, a staccare il biglietto sono già cinque squadre, con solo il girone A che vede l'Australia in fuga, mentre Fiji e USA sono appaiate al secondo posto, con le pacifiche che però oggi avranno la Colombia, mentre per le americane sarà dura contro le australiane.

Nella pool B dominio di Nuova Zelanda e Francia, che scappano via, staccano il biglietto e oggi si sfideranno per il primo posto del girone, con le tuttenere favorite d'obbligo. Stessa situazione nella pool C, dove la favorita Canada non ha problemi contro Giappone e Brasile, così come la Gran Bretagna che conquista i quarti di finale.

Dopo le prime 12 partite, però, si conferma l'ottimo livello di Australia, Nuova Zelanda e Canada, favorite della vigilia, con la Gran Bretagna che ha mostrato grande qualità tecnica e atletica e si candida come quarta incomoda. Più difficile, invece, immaginare che la Francia, Fiji o USA possano creare sorprese nelle ultime due giornate del torneo.

Oggi, dunque, verranno decisi gli accoppiamenti nei quarti, mentre le outsider, cioè quelle che hanno perso entrambi i match ieri (oltre a Fiji e USA) lotteranno per diventare le due migliori terze e staccare anche loro il biglietto per i quarti di finale, che si giocheranno nella serata italiana di oggi. E se una delle migliori terze sarà certemente una tra Fiji e USA, per l'altro posto dovrebbe decisiva la sfida tra Spagna e Kenya, con Brasile e Giappone che hanno subito passivi troppo netti per sperare, anche se, in caso di vittoria del Kenya, queste ultime potrebbero sperare ancora.

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail