Pro 12: Zebre, colpaccio Festuccia

L'esperto tallonatore abruzzese vestirà bianconero dopo tre ottime stagioni in Inghilterra.

Photo: Richard Lane/Richard Lane Photography. Wasps v Exeter Chiefs.  European Rugby Champions Cup Quarter Final. 09/04/2016. Wasps' Carlo Festuccia attacks.

Dopo tre anni passati nel campionato inglese nelle fila dei Wasps il tallonatore Carlo Festuccia ritorna a vestire la maglia bianconera delle Zebre Rugby. Il numero 2 aquilano rientra così a Parma dove ha già giocato; prima nel massimo torneo italiano Super 10 col Gran Parma Rugby e poi –dopo la parentesi francese di due anni nel Racing Metro 92- con i Crociati RFC, prima di passare in forza alle Zebre nella prima stagione celtica della franchigia nata nel 2012.

Nella stagione 2012/13 Festuccia è sceso in campo 20 volte con la maglia bianconera segnando una meta nella gara di Reggio Emilia contro il Leinster dell’Aprile 2013, evento che le Zebre Rugby organizzarono insieme a Conad ed all’amministrazione reggiana a favore dei terremotati emiliani e lombardi. Nell’estate del 2013 l’aquilano è passato poi in forza ai Wasps in Inghilterra. Nelle ultime tre stagioni il tallonatore ha vestito per 45 volte la maglia dei gialloneri nel massimo campionato inglese Aviva Premiership di cui 32 da titolare. Altresì il trentacinquenne vanta altre 19 presenze col prestigioso club inglese di cui 14 nelle coppe europee. Festuccia è uno dei pochi giocatori italiani ad aver collezionato più di 50 presenze nelle coppe europee ed aver giocato in tutti e tre i principali campionati professionistici dell’Emisfero Nord.

La lunga carriera del giocatore ha visto il tallonatore scendere in campo 54 volte con la maglia della nazionale italiana con due coppe del mondo (2003 e 2007) e otto RBS 6 Nazioni (dal 2003 al 2011) all’attivo. Ultima presenza per Festuccia nell’estate 2012 nel tour americano nella vittoria di Houston degli Azzurri contro gli USA.

La presentazione di Andrea De Rossi :”Festuccia è un atleta che conosco bene sia come giocatore, avendo giocato insieme, sia come persona. L’ho ritrovato dopo alcuni anni maturato notevolmente sotto l’aspetto umano. La cosa importante di Carlo è quella di aver dimostrato nella sua lunga carriera internazionale un rendimento costante di altissimo livello. Questo aspetto ha portato a giocare da titolare il quarto e la semifinale dell’ultima edizione della EPCR Champions Cup e la semifinale dell’ultima Premiership solo poche settimane fa. Crediamo che la scelta di Festuccia sia corretta in ottica dell’ulteriore crescita degli altri tre giovani tallonatori in rosa: D’Apice, Fabiani e Manici. Ci aspettiamo un grande e sicuro contributo dentro e fuori dal campo da Carlo”.

Le parole di Carlo Festuccia :“Sono contento di tornare a Parma, per me come una seconda casa. E’ stata la scelta più facile per me quella di tornare qui ed aver la possibilità di giocare nuovamente per le Zebre Rugby. Nell’ultima stagione la squadra ha ottenuto risultati migliori; il gruppo è giovane ed ha grandi margini di crescita. Spero di poter dare il mio contributo per la maturazione dei ragazzi ed altresì del gruppo insieme allo staff tecnico”.

  • shares
  • Mail