Sei Nazioni: retrocessioni, l'argomento non è più tabù?

Secondo The Rugby Paper le federazioni del Sei Nazioni avrebbero aperto all'idea di dare spazio ad altre nazionali.

6nazioni2016-irlanda-italia-video.jpg

Quello che è sempre stato un tabù, quello che Alfredo Gavazzi ha sempre liquidato come "infondato e impossibile", potrebbe non esserlo più. Secondo quanto riferisce The Rugby Paper, infatti, l'ipotesi di una promozione/retrocessione nel Sei Nazioni sarebbe tra le ipotesi in discussione.

Dopo l'uscita di Bernard Lapasset, presidente uscente della World Rugby, sulla necessità di modernizzare il Torneo continentale e aprirlo a Georgia, Romania e Russia e dopo che il nuovo presidente Bill Beaumont ha parlato di una revisione dei calendari internazionali, infatti, sono tre i temi caldi sul tavolo del Sei Nazioni.

Il primo è l'ipotesi di introdurre il sistema di bonus, il secondo è quello di spostare il Sei Nazioni ad aprile e il terzo, appunto, è l'introduzione delle retrocessioni/promozioni. E una fonte anonima interna alle Unions coinvolte avrebbe dichiarato che "sono stati posti quesiti sul modificae lo status quo e ora, quanto meno, verrà data una seria occhiata all'ipotesi di allargare il torneo a squadre esterne al Sei Nazioni".

Vota l'articolo:
4.00 su 5.00 basato su 100 voti.  

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • +1
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE SPORT DI BLOGO