Rugby e omofobia: gli insulti ai gay diventano gli slogan della squadra

I Jozi Cats sudafricani 'usano' alcuni epiteti omofobi per reclutare giocatori.

Una squadra dichiaratamente gay, la prima in Sud Africa, e una campagna acquisti decisamente particolare. I Jozi Cats, squadra sudafricana di rugby, sono formati esclusivamente da giocatori omosessuali e stanno cercando nuove leve. Per farlo, assieme a un creativo Chris Verrijdt, hanno scelto di giocare proprio sugli insulti più classici rivolti ai gay. Ribaltando, graficamente, il significato e - di fatto - prendendo in giro che sfotte i gay con lo slogan su Facebook: "che tipo di rugbista sei?".

A spiegare il perché di questa campagna ci ha pensato Teveshan Kuni, presidente dei Jozi Cats: "La verità è che molti ragazzi non pensano di poter essere apertamente gay e giocatori di rugby in Sudafrica. Abbiamo lanciato i Jozi Cats come uno spazio in cui poter essere entrambe le cose. Al di là di tutto volevamo mostrare che questi sono dei semplici ragazzi che amano giocare a rugby e che sono anche omosessuali".

Vota l'articolo:
5.00 su 5.00 basato su 1 voto.  
  • shares
  • +1
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE SPORT DI BLOGO