6 Nazioni 2016: Italrugby, Favaro si tira fuori

Il flanker azzurro, ancora alla ricerca della forma migliore, ha annunciato che rinuncia alla convocazione.

simone-favaro.jpg

Non ci sarà Simone Favaro tra i 30 convocati di Jacques Brunel che verranno annunciati mercoledì pomeriggio. Nessuna bocciatura del ct francese, nessuna scelta tecnica dello staff, ma la decisione del giocatore che nell'ultimo anno ha sofferto in silenzio gli infortuni alla spalla che avevano già rischiato di fargli saltare i Mondiali.

Ora a Glasgow, protagonista con i Warriors, Simone ha deciso di sacrificare il prossimo Sei Nazioni alla ricerca della forma migliore. Ad annunciarlo lo stesso giocatore su Facebook, con un post che spiega la sua scelta.

"Ci ho pensato parecchio, dopo il Mondiale.
Nuova vita, nuovo Club, la solita voglia di giocare ma anche i soliti problemi che faticano ad andare via. Prima del Mondiale sapete come è andata, con la spalla.
Grazie agli sforzi, i sacrifici e non da meno alla disponibilità dei medici di Glasgow e FIR che mi hanno seguito sono riuscito a rientrare nel gruppo e a giocare la Rugby World Cup con la mia Nazionale: era uno dei miei sogni fin da bambino e non capita tutti i giorni di riuscire a realizzarli.
Purtroppo, nonostante tutto, il recupero fisico non è stato semplice, anzi. Sono riuscito a recuperare molto bene ma non ancora al 100%. Ahimè non sono ancora il Simone che vorrei essere, specialmente perché quando si parla di indossare la maglia dell’Italia mi sento in obbligo di farlo nelle migliori condizioni possibili.
Ho parlato con il Presidente, con lo staff e penso sia corretto, in questo momento, sacrificare la mia partecipazione al 6 nazioni rimanendo a Glasgow per lavorare con il Club, con l’ambizione di stare presto bene e combinare qualcosa di buono per ritornare in forma al 100% quanto prima.
In bocca al lupo a Jacques, Sergio e a tutta la mia famiglia azzurra che sosterrò con tutto il mio cuore .
Ci rivediamo presto,
Simone"

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail